martedì 8 maggio 2012

Arancia meccanica (o chi ne fa le veci) a viale Marconi


Approfittando del ponte del primo maggio e della conseguente penuria di vigili urbani, un ignobile quanto incivile cittadino ha parcheggiato la sua stronza Toyota Yaris davanti allo scivolo per i pedoni
Lo scivolo per i pedoni che Punzy utilizza per scendere dal marciapide con il motorino
Ma avrei odiato la stronza Toyota Yaris ANCHE qualora essa non avesse intaccato i miei interessi personali, odio tutte le macchine parcheggiate davanti agli scivoli in qualunque parte dell'Urbe e anzi del mondo, giuro!


comunque, la mattina del 2 maggio la stronza Toyota Yaris è parcheggiata davanti allo scivolo per i pedoni e io mi faccio mezzo isolato a motorino spento prima di trovare un varco per scendere dal marciapiede (che non è che alle sette di mattina ti puoi mettere a gironzolare sul marciapiede in moto, rompendo grandemente i coglioni a quei poveracci che hanno la sventura di abitare al pianterreno), bestemmio la Yaris e me ne vado al lavoro
Al mio ritorno la stronza  Yaris è ancora lì
altro giro dell'isolato cercando un guado, incateno il motorino e vado a sputare sul parabrezza della Yaris. 
Il gesto non fa apparire miracolosamente il proprietario


3 maggio
la stronza Toyota Yaris è parcheggiata sempre lì; oltre al segno del mio sputo qualcuno ha disegnato un cazzo stilizzato sul lunotto posteriore utilizzando il rossetto; un simpatico foglio sotto il tergicristallo reca scritto "PEZZO DE MERDA" a caratteri cubitali. Ho chiamato i vigili, mi dice un vecchio, bravo lo avrei fatto io oggi pomeriggio, caro cittadino anziano che condividi con me l'indignazione. E mò vediamo
Infatti vediamo che alle 18.3o, tornata dal lavoro, la Yaris tiene sotto il tergicristallo libero da lettere contenenti improperi, una bella multa. Annuisco soddisfatta e me ne vado a cena felice, come se avessi visto il duce appeso per i piedi.


4 maggio
la stronza Toyota Yaris è ancora lì, con tanto di multa, nuova lettera di improperi, il finestino del guidatore con un altro cazzo stilizzato fatto col rossetto e una buccia di banana sul tetto..stò fijio de na mignotta, dice una tizia al primo piano che sbocconcella una banana, manco la leva de qua; i vigili sò venuti, hanno fatto la multa e se ne sono andati; io ce faccio er cesso de Ringo, dice una graziosa fanciulla urbana mentre invita il suo coker spaniel a centrare, con successo, la ruota della Yaris; si vabbè ma mica possiamo farla diventare un secchio della mondezza a cielo aperto, stà Yaris, richiamiamo i vigili e facciamola rimuovere, seeeee chissà com'è che sò venuti la prima volta, dice un energumeno che sembra passare di là per caso però poi caccia un uovo da sotto il giubbino e lo schiatta contro il finestrino del passeggero; io ve lo dico, dice il meccanico del marciapide di fronte, sabato mattina viene mia madre che sta 'n'carrozzella, se sta ancora parcheggiata qua jè dò foco, fai bene compà, dice un punkabestia mentre disegna con lo spray l'ennesimo cazzo stilizzato sul parafango
Sento che Kubrick  ci sta per fare un baffo
non ho il coraggio di passare il pomeriggio a vedere che succede; mi infilo nel palazzo di corsa mentre li vedo tutti lì, il pankabestia, la tipa al balcone, il vecchio, l'energumeno, Ringo e la padrona e il meccanico e tutti insomma, che aspettano di poter sgozzare a mani nude il proprietario della Yaris
Una parte di me voleva unirsi a loro e bere la sua razione di sangue, lo ammetto.


resisto alla tentazione dell'imbarbarimento e salgo a casa


5 maggio
La Yaris non c'è più
passo col mio zaino da viaggio che me ne torno nella mia città natale a trovare la famiglia e niente più Yaris; le lettere di insulti sono per terra, in strada, così come la multa.
Stò fijio de mignotta, dice la tizia al balcone, sò andata n'attimo ar bagno e se n'era annato, stò fijio de nà mignotta; Ringo e la padrona scuotono la testa, increduli, quello manco pagherà la multa, dice il vecchio, l'energumeno si rimette l'uovo nel giubbino, il meccanico aiuta la sua mamma a salire sul marciapiede; il punkabesta scrive per terra "divieto di sosta" con lo spray
vado a prendere il treno


Ho la sensazione infruttuosa di giustizia non fatta, tipo quando ti alzi da tavola che ancora hai un pò di fame...







10 commenti:

Minerva ha detto...

Datosi che non voglio sperare nella giustizia divina sotto forma di quei delinquenti legalizzati di Equitalia, auspico che il proprietario della Yaris incontri persone che non ha più nulla da perdere nella vita e faccia loro qualcosa di troppo...

Dario (italianoallestero) ha detto...

Punzy, i disegni se fatti con una chiave, e non con il rossetto, sono molto più divertenti!
La giustizia sarebbe sommaria, va bene, ma vuoi mettere...
Imbarbarisciti Punzy, vivi a Roma, ma come fai a essere così british!w la barbarie.
Dario
www.italianoallestero.com

Punzy ha detto...

Dario ma quale british :)
il fatto che io fossi la più contenuta dell'orda dovrebbe dirtela lunga heheheh

Arcureo ha detto...

Olio dei freni.
Olio dei freni sulla carrozzeria. E la vernice viene via, come per miracolo!!
;-)

keiko ha detto...

Ciao Punzy, viaggiamo sulla stessa barca: vigili chiamati perchè una bastarda macchina impediva l'accesso alla strada private dove abito; qui però c'era la proprietaria che sosteneva di avere tutti i diritti?!
Se ti và leggi il mio post sugli automobilisti str..i, forse ti calmerà un pò.
A presto

Cri ha detto...

Ammazza che understatement (leggasi: faccia di tolla) il proprietario, però.

il monticiano ha detto...

Praticamente i "tre giorni dello stronzo".
Per me la Yaris era di un alieno o di un alienato.

Endi ha detto...

Per caso avete visto la mia Yaris?

Punzy ha detto...

Endi: genio :)

Neurotic Blonde ha detto...

Io non voglio dire.. però Roma e i romani hanno un fascino indicibile!!