martedì 12 giugno 2012

Punzy contro gli antiabortisti di questa ceppa


Io adesso mi sfogo e dico una volta per tutte quello che penso dei reazionari antiabortisti del cazzo, che da anni se ne vanno in giro a predicare l'intensa sofferenza di Dio nei confronti di tutte quelle donne cattive e luride dentro, che senza una ragiona alcuna se ne vanno in giro ad abortire come se prendessero un aperitivo. 
Avvertenza: se sei un cattolico praticante e hai scelto di fare della pietà, della misericordia e del perdono la tua ragione di vita, è inutile che leggi questo post, non mi riferisco a te


Veniamo a noi, teste di cazzo reazionarie che vi nascondete, spesso volentieri e inappropriatamente dietro le leggi di Dio ma, soprattutto, dietro leggi fatte degli UOMINI di Dio, quelli che si inculano i vostri ragazzini, per intenderci; adesso rispondo in maniera ordinata e precisa a tutte le vostre più stupide e sincopate asserzioni sull'argomento



  • se abortisci gesù bambino piange

può essere. Ma dato che probabilmente piangeva anche mentre stupravano la madre, facciamo che lei sceglie di abortire, Gesù si fa un bel pianto omnicomprensivo, si sfoga bene bene e va avanti con la sua vita eterna 

  • Se abortisci, commetti un omicidio

ah si? anche chi brucia campi rom dove muoiono orribilmente bruciati bambini innocenti, eppure mi risulta che quando carbonizzano un bambino rom tu ti senta molto meno sdegnato. Ipocrita di merda. 

  • L'embrione ha gli stessi diritti di ogni altra vita

davvero? cioè un mio embrione ha più diritti di me? sul serio? paga le tasse? vota? l'embrione ha più diritti di cani e gatti che possono essere abbandonati, maltrattati e sterminati per costruire campi di calcio dove gente come te è tutta contenta di guardare Balotelli e Cassano che rincorrono un pallone, due che se non giocassero a calcio sarebbero finiti in galera e se ci sono froci in galera, beh sono cazzi loro. Cinque cellule aggregate hanno più diritti di me, ma guarda; allora anche un puzzle ha più diritti di me, in fondo sono cinque pezzi aggregati da una mano, io direi, allora, di estendere i diritti di vita anche ai puzzle: da domani, chi distrugge un puzzle va in galera. Ma vi sentite quando parlate? ma vi ascoltate o parlate così, a cazzo, senza vedere dove vanno a finire le parole?


credete davvero che l'embrione abbia la stessa coscienza di se che ha la donna che lo porta in grembo?

  • se la risposta è si, devo credere che durante l'ora di scienza a scuola, stavate assemblando dei puzzle invece di ascoltare la prof
  • Se la risposta è si perchè lo ha detto Dio, sappiate che state bestemmiando e state facendo piangere Gesù bambino e pure la Madonna sua madre. Ritiro tutto, ovviamente, se siete in grado di citarmi a memoria il verso della bibbia in cui Gesù dice: l'embrione non va abortito in quanto esso ha più diritti civili di sua madre..scommetto che il verso in questione non vi sovviene, perchè non esiste


  • se la risposta è si perchè mio padre fabbrica grucce di ferro, ok, almeno siete onesti, dite stronzate assurde per tutelare i vostri interessi economici; vi odio comunque ma almeno avete messo le carte in tavola
  • Se la risposta è: no ma il nostro potere è fondato sulla possibilità di assoggettare le donne e condizionarne la loro vita, siete il papa, un cardinale o un membro dell'opus dei. E ogni volta che associate il nome di Dio alla parola potere, vi assicuro che Gesù piange

oh  se piange


Sia ben chiaro, io non sono una proabortista, sono a favore della libertà di scelta. Quando un puzzle saprà dimostrare la sua autocoscienza e la sua autodeterminazione, saprò rispettare la sua decisione


Fino ad allora, vale la mia 

10 commenti:

Lola ha detto...

Cara Punzy, un solo commento: SI!

cristiana2011 ha detto...

Cazzo che post!
Hai ragione al 100%, ma trovo debole l'esempio del puzzle.
L'assemblaggio che mi viene in mente è : la vita è mia e la gestisco io, anche se a volte devo fare delle scelte difficili. Posso permettermi di avere un figlio -un altro figlio- e di poterlo 'vivere' in piena coscienza? Questa decisione spetta a me e non ci sono peccati che tengano. Questo diritto me lo ha dato il Dio cattolico quando, ben sapendo come sarebbe andata a finire col serpente, mi ha
sfottuto e mi ha detto arrangiami.
Cristiana

NeroM. ha detto...

Lo sai che ti voglio bene vero?

Effe ha detto...

Cara Punzy, a parte concordare totalmente sulla libertà di scelta della donna (e ti ringrazio per questo post), vorrei solo aggiungere 2 cose: 1. non ne ho mai avuto esperienza personalmente, per fortuna, ma che io sappia un aborto per una donna è un'azione piuttosto scioccante che nessuna compie a cuor leggero. Se una donna sceglie di abortire va tutelata, rispettata e compresa, e soprattutto aiutata; e 2. nessun maschio deve permettersi di aprire bocca sull'argomento; potranno farlo quando saranno in grado di restare incinti. Ah, e benché non molto praticante e molto poco dogmatica, io sono anche cattolica. :)

keiko ha detto...

Carissima ti racconto una cosa: nel '79, quando l'aborto è diventato possibile per legge, io ero allieva infermia ostetrica al policlinico Umberto I di Roma, avevo solo 14 anni e per lavorare in quel reparto eravamo scortate dalla celere perchè ci tiravano addosso i sampietrini.Poi gli stessi medici praticavano aborti illegali a pagamento il pomeriggio.

il monticiano ha detto...

In un post simile a questo tuo di un altro blog e che trattava appunto lo stesso argomento ho scritto il mio parere al riguardo affermando categoricamente che nessuno si deve permettere di modificare o addirittura cercare di abolire la 194. E non deve essere permesso allo SCV di intromettersi nelle questioni di un altro Stato sovrano.
Noi siamo cittadini di un'altra "parrocchia".
A me personalmente poi fanno girare le cosiddette in quanto all'epoca ho passato ore ed ore ai tavoli per raccogliere le firme.

perfido ha detto...

Se gli uomini restassero incinti, potresti avere un aborto anche dal barbiere. (cit. Daniele Luttazzi)

Punzy ha detto...

Perfido, ti amo

Keiko, grazie per la testimonianza

Effe, non ce l'ho con i cattolici, dal tuo commento sono certa si sia compreso benissimo e volesse il cielo che qualche testa di cazzo leggesse stò post

Cristiana, il puzzle voleva essere una provocazione ma poi, in effetti, rileggendo il post, non lo è affatto; e più ci penso, più lo trovo calzante ;)

Effe ha detto...

Punzy, infatti era molto chiaro il concetto. E tanto è bello che su entrambi i fronti ci siano persone che sanno ragionare con la propria testa, quanto è brutto che non siano mai la maggioranza. Purtroppo.
:)
PS: grazie per il post sulla cantata al mercato, era bellissimo e pieno di speranza in una umanità meno peggio di come sembra.

Princi ha detto...

ecco ... io la penso esattamente come te! oh, e che cavolo ... che poi se ci fai caso, son sempre uomini quelli che sparano cagate sull'aborto, uomini che si professano casti!!
bella Punzy, me sei piaciuta!!