venerdì 21 novembre 2008

Ingombratori urbani

Gli ingombratori urbani sono una figura sociale estremamente diffusa in questa metropoli, trasversale rispetto al sesso, all’età, alla razza, alla religione, al colore e persino all’odore.
Dicesi ingombratore urbano un cittadino che, utilizzando in maniera nefasta il proprio corpo, occupa indebitamente spazi urbani stragici.
Faccio subito degli esempi:
ufficio postale, un cordolo separa gli sportelli dallo spazio d’attesa. Quando il display elettronico chiama il tuo numero, aggiri il cordolo ed entri in un piccolo corridoio che porta agli sportelli. L’ingombratore, in genere, occupa quel corridoio. Parla al telefono o ci poggia la carrozzina o il carrello della spesa o sta semplicemente lì a guardare nel vuoto.
Ingombra.
La gente lo spintona, gli chiede permesso, lo scavalca, lo sputa, lo insulta ma lui non si sposta, obbedendo ad una ferrea legge più potente della gravità: la prima legge dell’ingombro urbano, ovvero

il tuo corpo è un mezzo per impedire il libero fluire dei cittadini

La prima legge dell’ingombro urbana è la prima di una serie di regole profondamente impresse nell’animo degli ingombratori e costituisce, insieme alla seconda e alla terza legge un piccolo corpus teorico che sta alla base della teoria dell’Ingombro Urbano Superiore

La teoria dell’ingombro postula: in ogni città esiste una volontà di Ingombro Superiore che si manifesta attraverso il comportamento bloccante di più membri della città stessa che tendono a perpetrare tale comportamento al fine di portare a termine la volontà dell’ingombro Superiore e di scassare la minchia a tutti gli altri cittadini.

Dunque, gli ingombratori sono una setta, come i testimoni di Geova e i notai.


Lo fanno apposta, convinti di essere invasi da una sacra missione
Capito perché non si spostano manco se li paghi?
Un tizio sale sull’autobus e si piazza davanti alla porta d’uscita ma non scende mai, a nessuna fermata. Si piazza in mezzo e la gente lo scavalca dicendo cose poco piacevoli su sua madre ma niente, lui non si sposta, prima ma anche seconda legge dell’ingombro:

Userai il tuo corpo per ingombrare ogni volta che potrai

e niente, non servono le bestemmie che gli lanci, li devi prendere a calci nel sedere, oppure per la collottola e spingerli fortissimo lontano lontano, facendoli cadere per terra e forse te ne liberi.
Ma niente paura: se un ingombratore cade in terra, sarà felice a causa della terza legge dell’ingombro:
Anche se sei a terra, il tuo corpo può ingombrare lo stesso

Vi sembra esagerato? Credete che la mia sia paranoia premestruale? Beh io preferisco pensare che abbiano una ragione superiore per rompere i coglioni, rispetto ad ingombrarmi la vita gratis…

18 commenti:

XPX ha detto...

Oh si Punzy: come mi fai ricordare gli ingobratori perennemente piazzati sulla porta di uscita dell'autobus che non escono mai ...
Io alla fine passavo spintonando però chiedendo sempre permesso ...
Ciao!

Alessandro Arcuri ha detto...

La cosa che mi ha incuriosito di più e questa: come fanno a scassare la mischia?
;-)

Punzy ha detto...

Mannaggiaalcorrettoreautomaticodiwordmannaggia

Pino Amoruso ha detto...

Ingombratori scassamischia è bellissimo. Hai proprio ragione cara Punzy e che nervoso!!!
Notte :)

Bruno ha detto...

hai ragione punzy......
caerto che l'urbe te ne offre di argomenti.......è una fonte inesauribile....ciao buon week

Simone ha detto...

E si anche secondo me esite qualche ufficio che ingaggi gli ingombratori.
Se qualche giorno per disgrazia dovresti passare da Palermo ti renderai conto che il lavoro lo fanno bene ed anche con una certa professionalità.
Buon weekend. :-)

Pietro ha detto...

"al fine di portare a termine la volontà dell’ingombro Superiore e di scassare la minchia a tutti gli altri cittadini."
...che ridere!

Peppe ha detto...

Che palle eh!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Eddai con queste discriminazioni. Scherzo, hai ragione.
Pure io non li sopporto.

Prefe ha detto...

non avevo mai pensato alla figura dell'ingombratore.
Eppure effettivamente il mondo ne è pieno.

@enio ha detto...

conoscevo il presenziatore, quello che appare in televisione dappertutto vicino all'intervistato adesso conosco anche l'ingombratore... intelligente disanima la tua!

il Russo ha detto...

A quando l'ingombratore della strada con fiat 127 targata CN che guida con cappello in testa ai 20 km all'ora in mezzo alla città mentre tu hai i minuti contati?

stefanodilettomanoppello ha detto...

qualche incentivo lo troviamo

tu proponi

stefanodilettomanoppello ha detto...

be questo lo devi chiedere direttamente a lui
però posso ossannarti io se ti va

che so la grandissima umorista punzy da quando o letto i suoi post ho smeso di essere gay.
Ora mi piacciono le lumache.

pubblicizzaci ahw ci metto una buona parola con prefe

stefanodilettomanoppello ha detto...

anche la mia ragazza mi preferirebbe gay

grazie in anticipo voglio vedere ferrara nella merda ovunque

grazie ciao ciao

La Mente Persa ha detto...

Grazie!
E' esattamente quello che ho pensato stamane sul tram mentre un tizio, grosso quanto una mucca incinta di tre gemelli sovrappeso, mi ha schiacciato ripetutamente contro la parete del mezzo di trasporto pur di non muoversi di un millimetro dalla sua area di ingombro.
gio

ventopiumoso ha detto...

ingombratori di tutto il mondo, unitevi... AAAARGHHH!!!!

BC. Bruno Carioli ha detto...

Tremonti potrebbe infliggere loro una tassa sulla occupazione, proporzionata all'ingombro.