lunedì 12 ottobre 2009

Lunedi di passione

Gentili Signori delle istituzioni urbane: sindaco, giunta, comando vigili urbani e chiunque rientri in questa definizione.
Questa e’ una citta’ che gli abitanti, non so se ve ne siete accorti, sono un poco nervosi, specialmente il lunedì mattina.
Francamente, non riesco a capire come possa esservi sfuggito che noi cittadini ad inizio settimana andiamo per strada cercando qualcuno da impalare; forse, istituzioni care, non siete delle brave osservatrici oppure e io propendo per questa ipotesi (forse saro’ malpensante, diceva pero’ mia nonna a pensare male si fa peccato ma non si sbaglia) non ve ne fotte un emerita ceppa della cittadinanza tutta e dei disagi che provocate quando chiudete un’ importantissima immisione di una strada a scorrimento veloce; una chiusura che, beninteso, sara’ stata certamente motivata, magari la rampa stava crollando oppure si era stranamente allagata dato che come al solito appena piove a secchi l’Urbe diventa sotto il livello del mare ma no come Venezia, come Atlantide;
Dicevo quindi, avrete avuto le vostre buone ragioni ma in tutta sincerita’, istituzioni carissime, proprio non capisco perche’ non avvisate la cittadinanza tutta delle strade che chiudete; non una parola su quelle cazzo di tabelle luminose che avete sparso in tutta la citta’ che ci avvisano che ci sono le ZTL attive al colosseo, tutte la stessa cosa dicono, ZTL al colosseo, grazie, abbiamo capito. Non una riga sui giornali, nemmeno quelli di quartiere, il vostro sito on line ci da’ tante informazioni su delle belle iniziative culturali che non potremo mai andare a vedere perche’ i musei stanno dopo la rampa che avete chiuso, grazie dell’informazione, che fate sfottete?
Ah e grazie anche per non averci messo nemmeno un vigile urbano a regolare il flusso o forse ce l’avete messi ma sappiate che quelli stamattina non sono andati a lavorare perche’ mi sa che non li avete dotati di scudi al titanio per proteggersi dalle criccate in testa che il cittadino che si e’ fatto un’ora di traffico per arrivare alla rampa chiusa che nessuno gli aveva detto che era chiusa gli avrebbe certamente somministrato.
Ci volevate fare la sorpresa? Grazie, che pensiero gentile, vi colga un infarto fulminante.
Cosa vi fate, un vaccino istituzionale per evitare che vi colgano le bestemmie dei cittadini? No perche’, ad occhio e croce, da stamattina dovrebbero avervi colto diversi ictus, sette/ottocento attacchi di cuore e diversi prolassi emorroidali, pero’ ogni tanto apro internet e non vedo che siete morti o sofferenti, state in giro come se niente fosse.
Non mi resta che augurarmi che casa vostra stia dopo la rampa e che non abbiate avvisato nemmeno vostra moglie che non puo’ uscire di casa a fare lo shopping, cosi’ perlomeno stasera rimanete senza cena

Ah, auguri per la vostra prossima vita da scarafaggi stercorari

17 commenti:

Alessandro Arcuri ha detto...

Non mi scorderò mai di quello che mi rccontò un mio amico, tempo fa... si era trovato incastonato sul raccordo anulare insieme ad altre migliaia di automobilisti, impossibilitati a muoversi in qualsivoglia direzione (per un motivo ovviamente sconosciuto, allora come ora).
E sui cartelli luminosi che c'era scritto?
"Ciao, Albertone"
(Era appena mancato Sordi)
Ecco... vedi te...

il Russo ha detto...

Ma questo sindaco, oltre alla sicurezza che co' sta cippa ha dato alla Capitale, non doveva risolvere tutti sti problemi di traffico e cantieri? Complimenti a tutti i romani che hanno votato uno dei peggiori sindaci che la storia di Roma ricordi, rincoglioniti che non sono altro!

Prefe ha detto...

Beh,
sul cartellone con gli avvisi per il traffico in centro a padova c'era scritto ZTL al Colosseo.

Alessandro Arcuri ha detto...

EEEH?!?! Quando? Me la sono persa, questa, porcaccia zozza!

Punzy ha detto...

Prefe
mi dicono anche a Trafalgare Square..

il monticiano ha detto...

Ma perché ce l'avete tanto con le targhe che indicano la ZTL al Colosseo?
Questa è Roma, Caput Mundi, quindi è giusto che - sia in Italia sia nel mondo intero - si sappia questa notizia.
Avete la bramosia di sapere altre informazioni? Chiamate Roma 060606.

Alessandro Arcuri ha detto...

Non era "chiamate Roma 3131"?

Edoardo Gentili ha detto...

Ciao sono Edoardo, complimenti per il blog, mi piacerebbe uno scambio link con te. Fammi sapere (magari con un commento sul mio blog), a presto
Edoardo Gentili Official Blog

Pape Satan Aleppe ha detto...

Odio il traffico: anche quello degli uffici postali. Non so come fate a Roma ... Santa pazienza?

La Mente Persa ha detto...

Simpatici, ci sono anche gli orari dei musei sulle insegne luminose?

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Concordo con Pepe, non ho una gran pazienza.
Preferisco il mio paesello di campagna, fino a quando potrò definirlo ancora in questo modo.

giudaballerino ha detto...

Tecnologia e coerenza. I segnali tradizionali sono sempre stati carenti, che se non conoscevi la strada e dovevi andare in una via di roma dall'altra parte della città potevi contare solo sul tuo intuito (ed io con quello, quando va bene, finisco a Frosinone). Oggi finalmente è giunto in soccorso la tecnologia, con questi meravigliosi pannelli elettronici. Però, per coerenza di un glorioso passato, non ti avvertono di un cazzo. Tecnologia e coerenza.

articolo21 ha detto...

Ah, io ormai abito nella grave provincia romana da anni. Ho lasciato che i romani si facciano uccidere dai loro sindaci da un bel pò.

Anonimo ha detto...

Ma che vo' di' ZTL al Colosseo? Co' 'ste sigle divento pazza!
Roberta da Sydney

Punzy ha detto...

Ciao Roberta da Sidney che ti invidiamo tutti quanti: hai ragione, specifico meglio: ZTL, zona a traffico limitato, vietato l'accesso ai non autorizzati (ovvero tutti :))

la Volpe ha detto...

grandioso anacoluto iniziale, ma tanti errori grammaticali sparsi... non te li sto a segnalare uno per uno però :D

Anonimo ha detto...

Grazie carissima Punzy, adesso dormiro` piu` serena!!!
Ti leggo sempre e ti trovo semplicemente fantastica: per lo meno ci sei tu, in Italia, che ci trasmetti (in mezzo a tutto il resto, cosi` deprimente)un po' di buonumore e ci fai fare delle belle risate.
Poi, essndo io romana e vissuta a Roma per ben 39 anni (sono una sopravissuta), mi ritrovo in moltissime delle tue descrizioni.
Ciao
Roberta da Sydney