mercoledì 27 gennaio 2010

Storia del calzino giallo e del gatto che lo fece sparire


Non mi trovera’ mai qui..he he he
Quella gatta sa il fatto suo..chissa’ se la disadattata si e’ accorta che sa far scattare le mollette da bucato..mi dispiace per mio fratello, pero’ , lui non e’ riuscito a fuggire; Lei l’ha ripreso e chiuso di nuovo in quel cassetto..ma io sono libero, libero!!

Uhm
La liberta’ non e’ proprio quello che credevo. Qui e’ buio e puzza, invece nel cassetto era buio uguale ma almeno profumava..urgh che succede? Nooo il gatto rosso..che vuoi? Vattene!! Sono proprieta’ di tua sorella la gatta nera, non puoi prendermi nooo nooo lasciami

Oddio mi gira la testa, quel rosso e’ pazzo, ve lo dico io, pazzo da legare..mi ha fatto fare il giro di tutta la casa, mi ha roteato sul letto, sotto il letto, in cucina, sopra la cappa, sul divano, sotto la libreria non so dove sono, chi sono, fratello dove sei, aiuto, salvatemi

Oh..
sei tornata
Mi hai trovato, brava
Rimettimi nel nascondiglio
ATTENTA ARRIVA IL ROSSO
NOoo SCAPPA, BRAVA FUGGI, AIUTO CI ATTACCA
CI ATTACC



Ecco, l’hai rotto
No non sono stato io, tu tu l’hai rubato
Io l’ho rubato e messo al sicuro, tu me l’hai stappato di bocca e adesso e’ rotto, animale, violatore, stupratore di calzini, ingestibile razza di ..
Noooo io non lo volevo rompere NON LO VOLEVO ROMPERE ci volevo giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare giocare
Non e’ UNA COSA CON CUI SI GIOCA STUPIDO!!
E allora tu perche’ l’hai preso??PERCHE’??

…Perche’ aveva l’odore della disadattata…

Oh ..
ma allora tu..
le vuoi bene…
No, non mi interessa niente, e’ solo che ha un buon odore. PROFUMA
Siiiiii profuma di mammaaaaaaaaaa di buono e poi e’ morbida e
E piantala idiota che nervi..adesso che facciamo
Tanto lo ha capito che lo abbiamo rubato noi
Si ma prima o poi si aspetta di trovarlo da qualche parte..adesso, invece..
Dobbiamo nasconderlo senno’ ci punisce e poi strilla e poi piange e poi dice il mio calzino dov’e’ l'altro calzino dov..
Zitto ho detto. Fammi pensare

E cosi’ muoio
Per un briciolo di liberta’ che non ho mai nemmeno assaporato
Non vedro’ piu’ i suoi piedini numero 35, gli unici piedini da adulta che potevano portarmi, me, calzino giallo taglia mignon
Muoio, rotto in piu’ punti, devastato dalla furia felina
Muoio qui, sul frigorifero, dove non ha mai pulito da un anno e mezzo; un angolo dimenticato da Dio ma non da quei due maledetti gatti
Muoio

Addio calzino giallo
Ormai sei sparito da due settimane e ho capito come sono andate le cose.
So che sei su quel dannato frigofero, perche’ e’ l’unico punto di casa dove non ho guardato e perche’ ogni volta che mi avvicino al frigo i due mentecatti iniziano a guardarsi tra loro e poi si vanno a nascondere chissa’ dove e non escono piu’ per almeno due ore e anche dopo che escono girano guardinghi e fanno un’aria innocente che si capisce subito che sono colpevoli



Addio calzino giallo
Non sperare che arrivi li’ a pulire

12 commenti:

paperoga ha detto...

questo post non parla di roma. devi fare sempre post su roma, sia mai che mi incuriosisca ed un giorno venga a farci un salto

flaggello ha detto...

scusi sig.ra gargiulo non voevo disturbare io abito al quinto piano ed una domanda le devo fare
gentilmente scusi tanto può vedere sul suo terrazzino se per caso tra le piante foss carut nu cazzttin.............
cazettini gialli cazzetini blu che volano nel ccelo e qualche volta cadono giù cazzetino caro sei rimasto solo tu e cumpagn l'hann scassat e io nun ho trov chiù..........
(liberamente ispirato al grande Tony tammaro)

La Mente Persa ha detto...

ahhahah
Bellissimi i micioni :D

Bastian Cuntrari ha detto...

Punzy, vai a recuperare il calzino, per favore! Non spolverare, ma riuniscilo alla famiglia: mi fa una pena...

Punzy ha detto...

Paperoga.
Ci sono molti modi di spiumare un papero e io mi sto informando su TUTTI

Flagello che mi hai ricordato...la recuperiamo una compilation??

bastian: non ci arrivo sopra al frigo è un mobile alto alto alto

il monticiano ha detto...

A parte il fatto che mi hai crepare dal ridere ma questo ormai è una cosa ricorrente con i tuoi post, mi permetto di occupare un po' di questo spazio col raccontarti una cosa che mi hai fatto tornare in mente. Noi four brothers eravamo giovanottelli e avevamo in casa, senza riscaldamento, una gatta che ci faceva da termosifone. La mia goduria stava nel piazzarle le mie estremità gelate sulla sua pancia. Una sera particolarmente fredda presi un calzerotto di lana di mio padre, glielo misi in testa come uno zuccotto e lei fu molto contenta perchè s'intrufolò nel mio letto e ci riscaldammo a vicenda. Tutto il resto della famiglia si mise alla ricerca del calzerotto ma non c'è stato verso di trovarlo.

the muffin woman pat ha detto...

beh a questo punto libera pure l'altro:)

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Addio calzino: a questo punto credo fosse meglio morire al contatto con la tua pelle.

Anonimo ha detto...

ha ha ha ha la storia si ripete,mi ricordo di una bambina pestifera che metteva le cose a dormire e puntualmente non le ritrovavamo più.IL GRANDE ORSO

Confinidiversi ha detto...

Secondo me, con i tuoi 'mentegatti', c'è proprio un rapporto di odio-amore...

Le Favà ha detto...

Il mio gatto ha deciso già da tempo che ogni calzino che trova è suo di diritto. O sono nel cassetto chiudo. Oppure sono suoi. Li buol e eli brama.

Pino Amoruso ha detto...

E' un periodo in cui ho poco tempo da dedicare al blog. Passo a leggervi appena posso e spesso non lascio commenti; così facendo recupero tempo e visito altri blog amici.
Buon fine settimana :)