lunedì 1 marzo 2010

Incontinenza Urbana


Verbale, che avevate capito

Sotto questo plumbeo cielo urbano, in questa metropoli dal clima impazzito dove al madonnachecaldo e al madonnachefreddo si e’ aggiunta la terza stagione del madonnanonsicapiscechecazzoditempofa, sono fiera di sfatare il mito del cittadino alienato che va di fretta, degli esseri urbani socialmente isolati, che vanno di corsa e non parlano con nessuno.
Sappiate, infatti, che esistono cittadini che si alzano la mattina al precipuo scopo di parlare con altri esseri urbani, raccontandogli in maniera dettagliata ogni singolo istante della loro vita intima….e’ come se il cittadino si ribellasse alla rarefazione dei rapporti interpersonali nei centri metropolitani e spontaneamente mettesse in atto tattiche di resistenza inconscia alla solitudine, cercando di coinvolgere chiunque gli stia intorno: uomini cose o piccioni

Io, che sono un essere urbano perfettamente alienato e fiera di esserlo, sono costantemente vittima di assalti verbali da parte dei miei concittadini, che per motivi ignoti vedono in me la loro confidente privilegiata, un orecchio sempre disponibile, una psicologa gratuita. Devo riflettere su questo elemento: cosa, nel mio aspetto, nel mio atteggiamento, nella mia faccia ingrugnita suggerisce a queste persone che io voglia parlare con loro?
Io non li sopporto.
Sono priva di stare ferma al semaforo che uomini donne e bambini (bambini!!!) mi danno da parlare. Mentre aspetto l’autobus si forma la coda di gente che vuole parlare con me di piccoli e grandi drammi quotidiani o soltanto farmi notare che piove o anche che l’autobus non passa, voglio dire, sai che novita’, non c’e’ bisogno che mi rendi partecipe. Migliaia di conversazioni puerili che prevedono, da parte mia, soltanto grugniti e mugugni, come se questo bastasse a fermare l’incontinente, figuriamoci, un mugugno, in pratica e’ un assenso a continuare a parlare, e’ carnevale
Gia
Tutti sti’ ragazzini che buttano i coriandoli pe’ terra, guarda qua che schifo
Mm
E’ che dopo non puliscono e rimangono a terra fino a ferragosto
Umpf
Eccetera
Signora e’ suo questo ombrello?
No
Perche’ sta li’ buttato
Gia
Io dico ma la gente cha soldi da butta’? c’e’ la crisi, c’e’ la crisi e poi buttano l’ombrelli
Umpf
Eh poi dicono ai telegiornali che le gente sta’ a perde’ er posto ma se stai a perde’ er posto che fai, butti l’ombrello?

Ora, a prescindere dal fatto che chi ha perso il posto di lavoro non e’ necessariamente la stessa persona che ha perso l’ombrello (visto che viviamo in una metropoli con 5 milioni di persone e non in un paese di 15 individui compresi vacche e galline) ma secondo te, cara incontinente, me ne frega qualcosa dell’ombrello, di quello che pensi tu dell’ombrello e che alla fine te lo prenderai, quell’ombrello? Eh?

‘gnola
Umpf, bambino, ok nonmugugodicoalmenociao
Ciao
‘gnoooolaaaa
Ciaooo
Bella sei
Grazie
Tu da me mella?
..non ho melle
Tu chai melle?
No
Bella gnolaaaa, vitto piove?
(Gesu’)
gia piove, dov’e’ la tua mamma
Li’ palla co’ nonnino
Gia, l’incontinente mamma ammoscia il vecchietto facendo piu’ o meno lo stesso tipo di conversazione a suoni inarticolati che sta intrattenendo con me suo figlio, con la differenza che forse sara’ il vecchio a chiederle una caramella
Mi chiedo spesso cosa spinga le persone verso la socievolezza, e’ un fatto innato o un complotto ai danni del mio umore?

Oggi, poi, abbiamo raggiunto il colmo.
Date le scorregge multiple lanciate senza pieta’ dal compagno di stanza, mi affaccio alla finestra a prendere aria.
Si posa sul davanzale un uccellino
Cip
Uh che bellino che sei, cip anche a te
Cip cip cip uuiiit cip cippissimo tuiiiiittttt
Ahem
Cip cip tuiiiiit cip uiit?
(giuro c’era il punto interrogativo alla fine)
Cip cippissimo tuitt tuiiiiiiiiiiiiiitcip, cip tuit ciiiiiiiip uitttttissimo cip cip cip
ummm
Cip cip cip uuiiit cip cippissimo tuiiiiittttt, Cip cippissimo tuitt tuiiiiiiiiiiiiiitcip, cip tuit ciiiiiiiip uitttttissimo cip cip cip
Gia
Cip cippissimo tuitt tuiiiiiiiiiiiiiitcip, cip tuit ciiiiiiiip uitttttissimo cip cip cip

Umpf

16 commenti:

Chica ha detto...

ahahahahahhahahahaahahhahahah!!!! bellissimo Punzy...bellissimo!

Bastian Cuntrari ha detto...

Punzy, i bambini hanno la verità in bocca! Te l'ha svelato il piccoletto perché la gente vuole parlare con te: "...Bella sei". Fidati, se lo dice un innocente (anche se scassaminchia), deve essere vero!

la Volpe ha detto...

Prendersela coi bambini e gli uccellini...

Madø... Pure te du palle Punzy perø eh, nte va mai bene gnente...

ah, "cha" per ci ha è una forma esilarante (non è una critica grammaticale)

Zia Assunta ha detto...

Cip Cip Tuiittt uiiit!! E ho detto tutto! :-)

Punzy ha detto...

scusate
Volpe apprezza un'aberrazione grammaticale
è un momento epico

Bastian: in realtà, come mi fa sempre notare una mia cara amica, io sembro un cartone animato.
Per questo attiro pargoli


devono essere i capelli

Pape Satan Aleppe ha detto...

Scorreggie multiple ??? ^___^ Solidarietà alla Punzy!!!

Nonna Lola ha detto...

Cara Punzy,
anche personaggi storici famosi del calibro di Biancaneve, San Francesco e la Nonnina del canarino Titti si pregiavano di parlare con gli uccelli, ma loro facevano molte meno storie.
Se ne faccia una ragione, evidentemente lei, suo malgrado, ispira fiducia alla gente comune.
Il mio consiglio? Si butti in politica. E poi mi nomini sua portaborse personale. Borse di Gucci, s'intende.

Punzy ha detto...

Nonna..mi sa che dovrei seguire il tuo consiglio..

Confinidiversi ha detto...

ll'inizio pensavo che "incontinenza urbana" si riferisse al fatto che la cassazione ha deciso che è dprecabile l'atteggiamento di chi guida sotto pressione causa impellente bisogno di urinare..ma alla fine non c'entra nulla.
Detto questo, secondo me, dovresti adottare un atteggiamento depistatore, faccia incazzata, sguardo da turista, atteggiamento da catatonica, robe così, funzionano. Mi dicono.

luly ha detto...

Che ridere, Punzy!:O)

il Russo ha detto...

Te c'hai grossa crisi dentro...

Ernest ha detto...

bellissimo !!!

Anonimo ha detto...

Almeno lì chai gli uccellini..meglio delle cornacchie (craaa craa)...qua è piano

Anonimo ha detto...

A cippissimo uitttttissimo ho cominciato a piangere dalle risate.
Fantastico!

Punzy ha detto...

anonimi
non so se siete la stessa persona
cmq grazie, oggi avevo bisogno di una doccia di autosima :)

La Mente Persa ha detto...

Magnifico!
Cmq l'uccellino si esprimeva meglio di certa altra gente...