lunedì 7 luglio 2008

Imprevisti urbani

Nell’Urbe puo’ succedere di tutto.
Ma proprio di tutto.
Faccio un esempio.
Allora, Io ODIO stirare
Non stiro dal 1999
Anzi, non ho proprio il ferro da stiro.
Anzi, vorrei proprio scrivere un pamphelt sull’emancipazione della donna dalla stirella come vero e reale esempio di evoluzione della figura femminile nella nostra societa’ ma rimandero’ ad un altro contesto.
Dunque io non stiro.

Da questo ne consegue che:

  1. vado in giro tutta stropicciata , rafforzando in chi mi vede la convinzione che io sia una barbona sia fuori che dentro
  2. Per tutto quello che indispensabilmente va stirato (camicie, giacche, pantaloni)mi rivolgo ad una simpatica lavanderia mono prezzo nei dintorni di casa mia, facendone arricchire spropositatamente la titolare. Quando mi vede arrivare sorride sfregandosi le mani e chiama il geometra per dare il via ai lavori della villa in Sardegna.

Questo sistema va avanti da anni, un ingranaggio oliato, consolidato, perfettamente funzionante. Tutti i soggetti coinvolti nel processo (io, la lavandaia e le camicie) sono soddisfatti dell’equilibrio raggiunto e tutti tendono a far rimanere inalterato tale equilibrio.

Ma nell’Urbe puo’ succedere di tutto
Puo’ accadere, per esempio, che un meccanismo consolidato a volte s’incrini per volonta’ estranee al meccanismo stesso.
Per esempio, la lavanderia mono prezzo puo’ esplodere.
La lavanderia mono prezzo puo’ esplodere e tu rimani con la tua ricevuta in mano a guardare le serrande divelte e i muri tutti bruciati.
La lavanderia mono prezzo puo’ esplodere e tu rimani con la tua ricevuta in mano a guardare le serrande divelte e i muri tutti bruciati e pensi che dentro c’era la tua camicia preferita
La lavanderia mono prezzo puo’ esplodere e tu rimani con la tua ricevuta in mano a guardare le serrande divelte e i muri tutti bruciati e pensi che dentro c’era la tua camicia preferita e la cerchi tra i rimasugli di roba bruciacchiata in giro per il marciapiede.
La lavanderia mono prezzo puo’ esplodere e tu rimani con la tua ricevuta in mano a guardare le serrande divelte e i muri tutti bruciati e pensi che dentro c’era la tua camicia preferita e la cerchi tra i rimasugli di roba bruciacchiata in giro per il marciapiede ma vedendo in che condizioni sono gli indumenti capisci all’improvviso che no, non vuoi guardare, non PUOI guardare perche’ sarebbe troppo doloroso.
La tua camicia preferita, quella che mettevi con estrema parsimonia per non sciuparla troppo, quella che sei stata talmente fortunata da trovare in saldi della tua misura.
Il mondo si fa buio
Ti gira la testa
Nell’Urbe puo’ succedere veramente di tutto.
E la notizia viene data al Tg, e’ esplosa la lavanderia mono prezzo, forse l’incendio e’ doloso. Ma non rende l’idea dello stordimento, del dolore, della tua perdita. Il mondo va avanti ma la tua camicia preferita non c’e’ piu’.
Se l’incendio e’ doloso, trovero’ la titolare della lavanderia in capo al mondo e ti vendichero’, amata camicia mia.
Tanto lo so dove sta.

Sta in sardegna, sta.

6 commenti:

perfido ha detto...

Prima di lasciare le proprie camicie preferite in lavanderia, assicurarsi con i proprietari che paghino regolarmente il pizzo. Magari facendosi rilasciare un documento firmato di conferma. Da rinnovare ogni due mesi.

Sob.

the muffin woman pat ha detto...

e io, che dopo essermi ustionata la pancia col vapore del ferro, perchè stiravo con la maglietta tirata su a cusa del caldo afoso; io che avevo pensato di spedire i panni instirabili in lavanderia dopo averli stirati da un latto e fatto le pieghe dall'altro e viceversa; io mi sa che opterò per una convenzione con il centro grandi ustionati di mlano, piuttosto che vedere i miei vestiti comprati col sacrificio e la fatica, perdersi in un luogo a loro poco conosciuto.

Punzy, fai un cartello con scritto Missing e la foto della camicia e mettilo davanti alla lavanderia.

Punzy ha detto...

Buahhh nessuno la trovera mai piuuuuuuu'''

Ciarcip ha detto...

Rileggendo il tuo posto mi sono appena ricordata che mia mamma ha portato in tintoria i nostri vestiti da cerimonia ( che poi sono gli unici che abbiamo)..........Cosa succedera' ora???

articolo21 ha detto...

E' una tragedia quotidiana che non ha modo di essere consolata. Mi dispiace ^^

Punzy ha detto...

Grazie a tutti per il vostro sostegno...