martedì 22 settembre 2009

Anche i ricchi piangono (ma tengono il fazzoletto di seta per asciugarsi gli occhi)

Dunque, le mie molteplici avventure presso gli uffici di Poste Italiane sono note.
Vi ho spesso narrato delle lunghe code di attesa colmate da irridenti ipotesi sul mestiere svolto dalle madri degli impiegati scortesi e lavativi, nonchè delle abbondanti bestemmie volte all'intero palco divinità delle più svariate culture ad ogni blocco dei terminali.
Per quanto mi riguarda, la fila alla posta è connaturata alla posta stessa, fa parte della natura intrinseca di un ufficio postale: ogni posta ha la sua coda, non esiste sportello postale senza fila; sportello e fila sono un binomio indissolubile, Crick&Crock,Cip&Ciop, Gianni&Pinotto, l'esistenza dell'uno giustifca e crea l'esistenza dell'altro, come lo Ying e lo Yang
Ma nella vita urbana non si finisce mai di imparare.
In seguito all'ennesimo episodio di violenza psicologica da parte del mio capo nei miei punzeschi confronti, ieri mattina sono stata spedita nel centro dell'Urbe a seguire uno pseudo corso di aggiornamento professionale consistente nel subire 147 slide di sigle e acronimi che nulla hanno a che vedere con il mio lavoro.
Inizio corso nel centroUrbe: ore 09.30; arrivo di Punzy alla bellissima sede del centroUrbe ore 08.30, causa autobus che è passato in orario e assenza di stronzi parcheggiati sulla corsia preferenziale dei mezzi pubblici.
Visto il fantozziano anticipo,decido di provare a pagare la strabastarda bolletta del gas ma così, tanto per, mica speravo veramente di riuscire a concludere.
E invece
Imbocco il centralissimo ufficio di Piazza S. Silvestro, a due passi da palazzo Chigi per intenderci, e subito penso che per sbaglio sono entrata nel paese delle meraviglie: l'ufficio è collocato al piano terra di uno splendido palazzo del '700, con tanto di affreschi sul soffitto perfettamente restaurati.
Pavimenti in marmo.
52 sportelli aperti.
Non sto dicendo un numero a caso, erano proprio 52.
Chiostro interno con tanto di roseto lussureggiante.
Un roseto lussureggiante a settembre.
Scusate, sono classiste le rose, lussureggiano solo nei quartieri alti?
L'eliminacode chiama i numeri a velocità impressionante ma se ti annoi ad aspettare puoi sempre consultare i due schermi interattivi posti nell'atrio, disponibili: ultime notizie, oroscopo e previsioni del tempo.
In un angolo LE TOILETTE RISERVATE AGLI UTENTI; apro la porta, candeggina e pulito.
In tutto l'ufficio non vola una mosca, si sente solo un brusio di sottofondo tipo convento di suore clarisse che hanno fatto il voto del silenzio, nessuno urla, nessuno bestemmia, nessuno mortaccia
Non faccio nemmeno in tempo a chiudere la bocca che mi si era spalancata per la meraviglia che hanno servito il mio numero.
Adesso io voglio sapere questa cosa: ma i ricchi devono usufruire ANCHE di SERVIZI PUBBLICI migliori dei miei?
Non basta che grazie al potere dei loro soldi si siano scavati autostrade fino a dentro il cuore delle istituzioni, che abbiano canali di accesso privilegiato alle posizioni più prestigiose, che abbiano istruzione e sanità da primo mondo?
Devono stare meglio ANCHE grazie ai soldi delle TASSE MIE?
Certo, alla posta di S. Silvestro ci vanno tutti i portaborse del parlamento che devono fare in fretta perchè hanno il compito vitale di portare il tramezzino fresco al loro padrone, prima che si secca il pancarrè.
Io, invece, notoriamente non ho un cazzo da fare
Mi ha invaso una rabbia folle, volevo seguire uno di questi inquadrati incravattati e sfidarlo ad aprire la 24 ore davanti a tutti e poi, una volta constatato che il contenuto consisteva in un tramezzino ai gamberetti, ucciderlo.
E mangiarmi il tramezzino


Orwell Docet
Tutti gli esseri urbani sono uguali ma alcuni, beh
sono più uguali degli altri

28 commenti:

Punzy ha detto...

avviso per Gap e Loris:
Questo blog è uno spazio ludico, sia per la sottoscritta che per voi. Il post scherza su una roba sera, ma scherza. Quindi, non vi passi nemmeno per la testa di lasciare un commento/pippone che non finisce più sulla filosofia del degrado dei servizi pubblici e sull'inuguaglianza sociale
Si accettano solo risposte umoristiche

il Russo ha detto...

Il pezzo è bellissimissimo, ma la raccomandazione a quei due tritamaroni è da standing ovation: TI ADORO punzylla!

Luz ha detto...

Punzy cara,
sono io, Gap ha letto e riso, ma gli ho rubato il posto per dirti una cosa piccolissima. L'ufficio di S. Silvestro lo conosco e lo adoro. Comunque ci va spesso pure quella morta di fame di mia figlia che non conserva nessun tramezzino ai gamberetti, visto che la sua "capa" è ancora più morta di fame di lei! Gli operatori sociali sono una specie in via di estinzione. E ora, mi spiace, ti lascio, non sono responsabile del commento che verrà dopo. A prestissimo, magari davanti a una bella pizza.

il Russo ha detto...

Ahia, prima manda avanti cappuccetto rosso, poi arriva il lupo...

Gap ha detto...

Col c... che mangeremo ancora insieme e meno che meno una pizza, nemmeno un tramezzino, da oggi la pizza te le vai a mangiare con quello s... del Russo che ti "ADORA". Finalmente lo avete detto, vi trito i maroni con i miei post, bene da domani non li leggerete più.
Perfido, dissociati da ciò che ha detto questa serpe.

Punzy ha detto...

Perfido non è responsabile di ciò che scrivo o dico
sennò mi avrebbe fermata
giuro

Punzy ha detto...

Luz, ma certo che ci vediamo, se Gap non vuole venire lo lasci nel portabagagli a fare la sua protesta non violenta contro la razza serpigna..

Avvocato e tutore legale di Punzy ha detto...

Punzy intendeva solo limitare le discussioni di alto livello nei commenti del blog. In nessun modo ha definito altri tritamaroni. Ogni iferimento a fatti e cose realmente esistenti è puramente casuale.
Ora verrà trattenuta per un TSO e poi vi risponderà.

il Russo ha detto...

Mi assumo ogni responsabilità per la definizione di tritamaroni e invito il tutore di Punzy a non temere querele di Gapi.
W le poste italiane, w le code in periferia!

Gap ha detto...

I Celti

Le più antiche relazioni sui Celti che siano giunte fino a noi sonno assai brevi e puramente casuali.

Da: I Celti di T.G.E. Powell, Il Saggiatore 1974.

I puntata. Il libro consta di 182 pagine, ne avremo per 4/5 anni.

Punzy ha detto...

Gesù salvami

Gap ha detto...

da una napoletana mi attendevo l'invocazione di San gennaro, appena finisco con i Celti ti scrivo la storia di San Gennaro e del miracolo sanguigno.

Punzy ha detto...

Maronn dò carmin!!!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Il degrado degli uffici pubblici è noto e soprattutto voluto. Purtroppo con i tagli al sociale, dettati dalla crisi, avremo delle conseguenze serie anche nella sanità e in tutte quelle strutture che garantiscono un minimo di parità. Serve investire più fondi e necessariamente l'amministrazione deve essere messa nelle mani di chi non pensa esclusivamente al profitto.

ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah

Scherzo naturalmente. Io prendo le difese di Gap, è un uomo che diffonde cultura e giudizio.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

!!!!!!!

Andrew ha detto...

sei grande punzy

mich ha detto...

è successo anche a me. uguale. vado alle poste fighe non immaginando quanto siano fighe e mi porto 700 canzoni di ipod e un libro di cui non vedo l'ora di leggere la fine. ma non riesco a fare né l'una né l'altra cosa: uno dei 52 sportelli aperti serve subito il mio numero. non ho fatto un salto alla toilette però, magari la prossima volta.

ps. della lotta di classe parliamo un'altra volta!

il monticiano ha detto...

A 15 (quindici) passi da casa mia -li ho contati e ricontati - c'è un ufficio PT con file in qualunque giorno ed a qualunque ora.
Altri 25 (venticinque)passi, fermata dell'85, capolinea San Silvestro, scendo e non faccio file.
Provare per credere.

SunOfYork ha detto...

punzy ma nello sciacquone delle toilet per gli utenti, c'era chanel n.5?
perché in quel caso potrei farmi bologna-roma per venire a prelevare gli ultimi 15 euro dal mio libretto postale :)

sun

@enio ha detto...

da me le poste le tengono aperte solo 3 giorni a settimana e fino alle 13:30, con un solo dipendente... che mi dice che è già tanto, se si chiude mi tocca prendere la macchina e fare 5 chilometri... dove andranno a finire sti dipendenti statali?

Punzy ha detto...

...@enio...mio dio...dove abiti??

luly ha detto...

Punzy, me faj murì! :)

La Mente Persa ha detto...

Pensala così: i portaborse hanno contratti a progetto e devono servire il tramezzino ai padroni inginnocchiati su un tappetto di sassi acuminati :)

the muffin woman pat ha detto...

non ci hai detto una cosa:

ma le impiegate delle poste erano fotomodelle moldave? :)

giudaballerino ha detto...

ahahaha, sisi lo conosco bene quell'ufficio postale. Quando ci sono entrato la prima volta ho avuto una reazione simile alla tua... va beh, forse era un pò meno ironica... si ok, a dirla tutta era anche un tantino più volgare... ma sulla violenza omicida verso i portaborse, ecco,su quello la reazione è stata molto simile...

Anonimo ha detto...

Azz! ma la Posta di San Silvestro e` meglio del Consolato Italiano di Sydney ...... mi toccasse emigrare al contrario!
Ciao Punzy, sei fantastica!
Roberta da Sydney

Punzy ha detto...

Ma benvenuta Roberta-che-viene-da-lontano!!! lo sai che ti invidiamo tutti, vero?

Anonimo ha detto...

Perche non:)