venerdì 12 settembre 2008

Misteri urbani

Avete notato che all’interno di un ingorgo mostruoso, senza ne’ capo ne’ coda e soprattutto senza via d’uscita c’e sempre un vigile nel mezzo che fischia?
Come mai i vigili e l’ingorgo stanno sempre insieme?
E’ l’ingorgo che richiama il vigile o e’ la presenza del vigile a creare l’ingorgo?
E’ nato prima il vigile o l’ingorgo?
Questa domanda arrovella i cittadini sin dall’alba dell’Urbe.
Eminenti osservatori sociali si sono dibattuti per secoli sull’angoscioso dilemma.
Attualmente, le terie piu’ accreditate sono tre.

La teoria creazionista che in sostanza dice che la domanda che noi cittadini ci poniamo non ha senso, perche’ sia il vigile sia l’ingorgo sono stati creati da Dio contemporaneamente (chissa’ se a sua immagine e somiglianza)

La teoria popolare che afferma con certezza che il vigile, con la sua sola presenza, crea l’ingorgo anche dove prima non c’era

Esiste infine la teria filosofica, che asserisce che non e’ importante la risposta a questa domanda ma importa la domanda stessa , il fatto che l’uomo si interroghi sulle dinamiche sociali e investighi su di esse. E conclude che e’ meglio cercare la risposta piuttosto che trovarla.

Tuttavia, per dare infine certezza su quello che per noi cittadini e’ un dubbio insostenibile, un gruppo di scienziati del CRU (Centro Ricerche Urbane) ha ottenuto il via libera per effettuare il seguente esperimento: chiusi dentro sigillati nello scantinato del prof. Er Cicogna, inseriranno un vigile dentro un acceleratore di particelle e un ingorgo dentro un altro acceleratore. Un arbitro imparziale dara’ il via e si lanceranno i due acceleratori: si vedra’ cosi’ se arriva prima il vigile o l’ingorgo. Alcuni cittadini paranoici credono che questo esperimento sia pericoloso per l’Urbe: potrebbe sfuggire al controllo degli scienziati e avremmo cosi’ un vigile ed un ingorgo che girerebbero incontrollati nell’Urbe.

Personalmente, sono del tutto favorevole all’esperimento, il metodo scientifico rimane sempre il miglior modo per fornire risposte certe a domande che assillano l’umanita’.
Il prossimo esperimento riguardera’ l’esistenza o meno dei folletti domestici

19 commenti:

Prefe ha detto...

metaforica, punzy...

Punzy ha detto...

Si lo ammetto..del resto... la realta' e' la mia fonte di ispirazione

Alessandro Arcuri ha detto...

Mah secondo me è il timore che incute la divisa. Qualsiasi divisa.
Osserva un'auto che viaggia, per esempio davanti a te, così vedi bene la scena. Va dritta, decisa e spedita (per quanto possibile). Ad un certo punto avvista un vigile/poliziotto/carabiniere/guardia di finanza/quellochettipare.
Ecco che comincia ad assumere un'andatura incerta e ondivaga. Tipo "oddio è giusta questa corsia? Mi metto in questa, valà... aspetta che se rallento troppo in fretta poi sembra che prima andavo troppo forte... no però così è troppo piano... magari mi fermo, no ma qui si può?" etc etc...

Moltiplicalo per TUTTE le auto presenti ad un incrocio e vedi te cosa viene fuori.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Io inizio a sopportare sempre meno incroci, e la gente che gira in macchina. Non ho una gran pazienza per queste cose e nelle grandi città preferisco affidarmi al mezzo pubblico.
Ciaooo

Matteo L. ha detto...

Bel blog. Ti va di fare scambio di link? Se accetti ti aspetto da me. Lì potrai vedere e parteciare anche ad un'iniziativa importante. ciao e grazie

articolo21 ha detto...

Punzy ormai è tutta una metafora.

Alessandro Arcuri ha detto...

...e una volta qui era tutta campagna!

Pape Satan Aleppe ha detto...

Anch'io attendo con ansia i risultati dell'esperimento ...

ciclofrenia ha detto...

Ciao!
Bel blog, che ne dici di fare scambio di link?
Fammi sapere sul mio, un saluto!
Mr.Tambourine.

Punzy ha detto...

He he he .poi vi faccio sapere come va a finire..

M!KA ha detto...

Nella mia avanzata ed evoluta cittadina, accanto alla rassicurante presenza dei semafori (che alle 22 diventano inevitabilmente giallo-lampeggiante)vi è sempre in agguato l'uomo in bianco. Un incrocio in particolare, va piuttosto liscio seguendo le lucine rosso-giallo-verde che si alternano per consentire il passaggioe poi, appena la Star si mette al centro e da il PRIMO ( e non ultimo) fischio.. non se ne capisce più niente! Per Me, è il vigile che crea l'ingorgo. E io non mi spavento appena vedo una divisa! ^_^

Punzy ha detto...

Vi vedo belli partecipi..un benvenuto aui nuovi blogger; perdonatemi ma sono un po' occupata in questo momento,; appena posso faccio un giro sui vostri e decido

baci

Sbeps ha detto...

io son per la teoria popolare.

Punzy ha detto...

Oh Sbeps, caro

e' sempre un piacere risentirti

il Russo ha detto...

Io di mio, visti i tempi che corrono, sono per la teoria creazionista. Sempre sia lodato il vigile che vigila.

Pino Amoruso ha detto...

Teoria politicofilosofica:
vigile:stradelibere=berlusca:democrazia

ciao ;)

Anonimo ha detto...

lasciatevelo dire da un saggio,l'ingorgo si autogenera,prova è che napoli è tutta un'ingorgo e di vigili non c'è nemmeno l'ombra,e noi napoletani siamo maestri nel riconoscere perchè ce ne sono di diversi tipi.1) c'è l'ingorgo a spina di pesce (primo grado)
2)l'ingorgo a palla(quest'ultimo è recente si forma alle rotonde.secondo grado)
3) e poi c'è lui l'ingorgo a croce uncinata che porta con se venditori di pizze che girano tra le auto giornalai tabaccai qualche prete (nun se pò mai sapè)durata media di un'ingorgo a croce uncinata 12-18 ore."e chest'è" IL GRANDE ORSO

Andrew ha detto...

molto metaforica

Peppe ha detto...

Sono a favore di chi ci tutela, l'importante è che non si ecceda e che non si vada oltre il consentito.