sabato 20 giugno 2009

L'insostenibile leggerezza dell'illogicità urbana

Nell'Urbe viaggia indisturbata una particolare categoria di cittadini: gli illogici
L'illogità urbana non ha sesso nè età, viaggia trasversalmente tra i cittadini senza distinzione di razza, colore e religione. In questo senso, si potrebbe dire che colpisce in maniera piuttosto democratica. Il cittadino affetto da illogicità urbana ragiona secondo categorie che non hanno alcun fondamento sensato: parte da un principio reale per arrivare a conclusioni non legate da un effetto logico alla causa, per esempio: sono stanco quindi mangio.Oggi al supermercato ho incontrato un'illogica spettacolare, da standig ovation.
Dunque, prima la vedo che si aggira tra gli scaffali del supermercato borbottando in un dialetto strascicato incomprensibile (apro parentesi: l'Urbe è un melting polt di dialetti da record: si mescolano abruzzesi, sardi, napoletani,latini, frusinati, cinesi, cinesi mandarini, pechinesi, indiani e anche qualche avellinese. Ma stà tizia che razza di lingua parlasse mica l'ho capito). Comunque, arriviamo insieme allo scaffale dei detersivi e lì inizia a dare veramente di matto, riempie il carrello e urla contro il dixan pè ttia pè ttia, io ovviamente mi allontano perchè diciamolo, se mi metto appresso ad ogni matto che incontro non mi bastano 24 ore per stare dietro a tutti.
Alla cassa, rieccola.
Arriva con il suo carrello strapieno di dixan e passa avanti a tutti, si piazza davanti al cassiere e dice:prima io aggia pagà
la fila ovviamente insorge, insulta e vomita rabbia
signora, mi spiace non posso farla passare avanti, c'è tanta gente prima di lei
e ce stà à ggent ma io pè prima aggia pagà pecchè l'altra volta ti ho lasciato un euri
a me signora? un euro? ma no, non credo, non mi sembra che lei mi abbia dato dei soldi (il cassiere suda freddo, crede che la illogica lo stia accusando di corruzione, un euro per farla passare prima)
e si 'nvece t'aggio lasciato un euri dentro al carrello
nel carrello?
si pecchè non aggiu truvato il dixanne e allora mi sò innervosita, mi sò sbagliata e l'euri te l'aggio lasciato nel carrello e mò ppè prima mi devi fà pagà (ah ecco che peccato aveva commesso il dixan); dunque, l'illogica parte da un evento realmente accaduto (l'euro dimenticato nel carrello) che le ha portato frustrazione e senso di ingiustizia, per giungere ad una conclusione che non c'entra un cazzo ma che ristabilirà l'equità nell'universo..mi spiace ma non posso farla passare..magari le faccio uno sconto di un euro sulla spesa
nun lo voglio lo sconto, pecchè mi devi fare lo sconto, fammi pagà
Dovete sapere questo, degli illogici: non potete vincere
Qualsiasi cosa obiettate, alla fine del loro ragionamento strampalato siete solo degli ottusi che vogliono perpetrare il loro senso di ingiustizia, quindi anche stronzi
signora, cerchi di capire, io capito gia, ti ho lasciato un euri mò famme passà ppè prima
la folla sta intanto organizzando una rivolta, vuole la testa ed il sangue della illogica, ah signò che sè vole
sbrigà?

Si che mi sbrigo se mè fà pagà subbito che me ne vado
ah, vorrei aggiungere una cosa sugli illogici: non potete NEMMENO PAREGGIARE
signora facciamo così, chiudo il conto alla ragazza qui e poi, se i signori in fila permettono, la faccio pagare
metti l'annullo alla ragazza e mi fai passà, io tengo quattro detersivi dixanne
che se pò aprì n'artra cassa?
ma insomma ci vogliamo sbrigare? io non ho tutto il pomeriggio da perdere
mò me metto a ddà de matto pure io, così vediamo se mi fate pagare per primo!!
gentilmente la potete mandare dal direttore e noi ci servite per piacere?
a questo punto lo avrete gia capito: NON POTETE NEANCHE ABBANDONARE
lo capisce anche il cassiere; annulla il conto alla ragazza in cassa (che bestemmia in turco) e fa pagare la signora; la folla ruggisce tra l'indignato e il sollevato; l'illogica paga, guarda noi poveri ottusi incazzati neri e tranquillissimamente ci ripete: pecchè io l'artra volta ci ho lasciato un euri; la prossima volta faccio la fila

23 commenti:

Alessandro Arcuri ha detto...

Adesso molti titoli dei giornali tipo: "dramma della follia - entra in un centro commerciale e apre il fuoco sulla folla" acquistano molto più senso!

il monticiano ha detto...

Qui all'Esquilino, XV Rione di Roma, abbiamo 5 supermercati 5 che io frequento alternativamente nei periodi delle loro offerte promozionali.
Per caso tu fai la spesa in uno di questi? Sì perche questa gentile donzella la incontro spesso.
Cambia il prodotto ma il risultato è lo stesso.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Fossero solo questi gli illogici urbani, questa è una borderline direi, ai limiti della follia conclamata, ma illogici lo siamo un po' tutti: io, naturalmente, un po' meno degli altri :-d

silvio di giorgio ha detto...

mi sembra che il più illogico sia stato il cassiere...lei semplicemente non sta bene, fidati che sono del settore. gli illogici credo siano altri. ad esempio l'altro giorno al supermercato una signora si è presentata alla cassa con una busta di monetine da 1 e 2 centesimi e pretendeva che la cassiera glieli contasse mentre la fila arrivava a km di distanza...fortunatamente l'abbiamo fatta desistere.

Bruno ha detto...

vendono anche la pazienza al supermercato? io non potrei mai andare nelle ore di punta ...... tornerei a casa senza voce....

flaggello ha detto...

ieri una signora è venuta in edicola ed ha detto:
domani ti arrivano i pinguini tu te li prendi? no perchè io me li compro..........
mo non è attinente con la pazza del super, ma la follia è la stessa

Gambero ha detto...

Ecche uno si adatta all'illogicità del mondo.. tipo alla Coop ci sono le casse SalvaTempo, per quelli come me che hanno fatto la tessera e vogliono evitarsi la fila..

Bene, 3 volte su 4 la cassiera NonSalvaTempo ti dice: faccia la gentilezza di venire in fila da me.. no dimmi tu, e allora la tessera che l'ho pagata a fare??

La mia vicinanza alla borderline

Le Favà ha detto...

La più grande frase illogica con annessa azione motoria e sociale e stata quella di un mio amico.

Incontra la ragazza che poi sarà sua moglie. Ma io ricordo bene la prima volta che la conobbe. Me lo disse all'orecchio:

"Chi è 'sto catetere?"

e se la sposò. Ancora ne rido con lui. Quando la moglie non c'è ovvio. altrimenti mi uccidono in due....u.u

Punzy ha detto...

Silvio: noooo non era matta, dopo aver pagato se n'è andata tutta tranuilla

flaggello: ok, hai vinto

Pietro ha detto...

cè gente che ha ucciso per molto meno...

il Russo ha detto...

Grandiosa, l'avessi incontrata io in coda all'iper avrei mollato carrello e coda per andarle a stringere la mano.
Che fantastico paese di minchioni che è il nostro...

Ormoled ha detto...

Questa a fatto come il nano: con una scusa assurda, illogica, e insistendo un po ha fatto quello che ha voluto e la gente incredula ha subitoed è riuscita solo a protestare. Anche il nano è un illogico solo che è al governo.

silvio di giorgio ha detto...

punzy
i matti non è che urlano tutto il tempo anzi, c'è chi non lo fa mai.sono estremamente furbi e usano la loro pazzia per arrivare al loro scopo del momento. questa qui, da come l'hai descritta tu, non sta bene...sono del settore.

e smettila di scrivere parodie di canzoni! :-)

La Mente Persa ha detto...

Silvio ha scritto bene.
Incontro quotidianamente questi soggetti: fila alla usl, fila in posta, sono momenti difficili.

SunOfYork ha detto...

no guarda, non c'è scampo contro gli illogici ma ancora meno c'è scampo contro i polemici come me. giuro che pur di non farla passare avrei iniziato una crociata personale sui diritti di chi sta in fila alla cassa.

ovviamente dopo 30 secondi gli altri in fila avrebbero abbattuto me e lei con un kalashnikov, ma questo è un altro paio di maniche

sun

Punzy ha detto...

Silvio: no dai
è venuta bene la canzoncina...

scrittiapocrifi ha detto...

@Silvio mi raccomando il cognome: guarda che questa non sta al confine (borderline) questa da mò che ha fatto timbrà er passaporto.

scrittiapocrifi ha detto...

@Silvio mi raccomando il cognome: guarda che questa non sta al confine (borderline) questa da mò che ha fatto timbrà er passaporto.

scrittiapocrifi ha detto...

Io, che sono capace di fare il botto con la macchina pur di non far passare lo stronzo di turno che si vuole infilare dopo un quarto d'ora incolonnato ordinatamente, a una così prima minimo gli ringhiavo, poi andavo al reparto casalinghi a prendere la mannaia. O un pelapatate, in mancanza di meglio.

ventopiumoso ha detto...

geniale! :)
come un mio amico leghista, di buon cuore ma, strani casi della sorte, leghista. gli ho illustrato brevemente il ddl intercettazioni, no?, e lui scuote la testa schifato, male, molto male!, dice, uno schifo, e dopo qualche secondo di riflessione mi fa: beh, la soluzione e' sempre piu' di votare lega! io lo guardo basito e cranio la scrivania, butterando il nuovo mobilio da call center dell'ufficio..

Punzy ha detto...

vento: bell'illogico pure lui

Anonimo ha detto...

mi meraviglio che hai dimenticata dove abita l'illogicità.via f.palasciano 21 .docet

Punzy ha detto...

anonimo: he he he