mercoledì 1 luglio 2009

Lo strano fatto della pioggia urbana

Dunque, sono giorni strani nell'Urbe: giorni che la mattina si esce che ci sono trenta gradi eppero' dopo pranzo si annuvola tutto, la temperatura cala e piove che Dio la manda con tutto il corredo di fumini, saette e trombe d'aria.
Clima tropicale, insomma.

Forse lo abbiamo vinto con i punti dell'IRPEF.

Fatto sta che quando piove nell'urbe succede questa cosa: il traffico diventa pazzo ed imbutante come mai prima, soprattutto per un motivo: durante i monsoni saltano tutte le più elementari regole di circolazione stradale. E' come se una gigantesca amnistia condonasse tutti gli automobilisti perchè passano con il rosso, non rispettano gli stop, cambiano corsia senza la freccia, parcheggiano in tripla fila ed escano dalla stessa tripla fila sempre senza freccia.
E' una roba così: uh è rosso che faccio? vabbè passo, tanto piove
Azzo dovevo girare a destra, adesso come faccio, mica posso fare inversione a U? vabbè ma in fondo perchè no, tanto piove!!!

e via così.

Dev'essere una legge non scritta, qualcosa che si tramanda di generazione in generazione: quando piove il reato stradale viene amnistiato. Una specie di bonifica, insomma.
Un indulto automobilistico.
Mò quasi quasi vado contro mano, tanto piove. Chissà se con il monsone ci è stata regalata una vita in più o magari siamo addirittura passati al livello successivo..Devo controllare il bonus

Game over?
no, tanto piove

16 commenti:

Tarkan ha detto...

Anche dalle mie parti con la pioggia gli automobilisti impazziscono. Deve essere effetto della pioggia acida che rende acido anche chi guida...
O magari è un virus misterioso non ancora isolato che si attiva con la pioggia... un po' come l'herpes quando mangi le melenzane

gigi ha detto...

Dalle mie parti invece, sono pazzi sempre,
sole pioggia neve, non se ne accorgono neanche,
indossano sempre gli occhiali da sole e sono sempre abbronzati. Dev'essere il microclima che si genera nelle loro auto a chiusura stagna...
gigi

Punzy ha detto...

Gigi, quuali sono le tue parti?

Le Favà ha detto...

La pioggia su nel Veneto è chiaramente manifestata così:

Vecchio: zio Bon, questa fa bene ai campi

Adulti: mi laverò tutto

Ragazzi, giuvani adulti: Porca vacca, sempre il fine settimana.


Ovviamente le frasi sono farcite di bestemmie. Più sono più piove. E' Direttamente proporzionale.

Andrew ha detto...

qui da me è un mese che piove punzy...

gigi ha detto...

@Punzy
Le mie parti sono le ridenti (e fumanti) cittadine di Taranto e Bari...Qui sono arrivate le auto, poi i Suv..però del codice stradale neanche l'ombra...
Sembra non sia arrivato neanche a poliziotti e carabinieri, visto che, imperterriti, continuano a multare quei poveri estemisti che rispettano le regole...

the muffin woman vale ha detto...

è tre giorni che passo col rosso.
ogni tanto, quando sono in ritardo.
se mi fermano gli dico che ho due zii e un'amica di roma e che me l'hanno insegnato loro :)))

Anonimo ha detto...

la causa dell' imbarbarimento civico degli automobilisti in caso di pioggia è dovuto all'idroincompatibilità delle forze dell'ordine municipali.
in pratica come per magia alla prima goccia di pioggia avviene la sparizione del vigile urbano e l'automatica comparsa del automobilista stronzo..
teoria avallate da prove video presenti in rete

flaggello ha detto...

quello dell'idroincompatibilità sono io

perfido ha detto...

Anche il monsone giornaliero è passato.
Il più forte che abbia mai visto.
Chicchi di grandine grossi come acini d'uva che spazzavano finestre, marciapiedi, auto e passanti.
Credo che il reato stradale oggi fosse obbligatorio per chi si voleva salvare.

perfido ha detto...

Anche il monsone giornaliero è passato.
Il più forte che abbia mai visto.
Chicchi di grandine grossi come acini d'uva che spazzavano finestre, marciapiedi, auto e passanti.
Credo che il reato stradale oggi fosse obbligatorio per chi si voleva salvare.

Punzy ha detto...

ragazzi che tempaccio!! il monsone odierno e' stato terrificante

Flaggello: vera e' la legge della scomparsa del vigile urbano

Gigi conosco il traffico pugliese. E' veramente assurdo che cittadine piccole stiano messe peggio di una metropoli

vale: non ci provare

Carlo De Petris ha detto...

vogliamo parlare dei crateri modello Gran Canyon che si aprono sui ridenti asfalti napoletani ad ogni scroscio un pò più sostenuto del dovuto? :S

Punzy ha detto...

Carlo: anche qui si formano, ne ho parlato molte volte nel blog. Ogni buca è paese

il monticiano ha detto...

Punzy hai visto che hai combinato? Hai fatto incazzare qualcuno e oggi lo tsunami è arrivato pure nell'urbe.
Perfido dice chicchi di grandine grossi come acini d'uva. No no quelli erano serci o sassi o breccole, scegliete voi.
Ho l'impressione che qualche macchina ha bucato ma no le gomme, il tetto.

La Mente Persa ha detto...

Quando piove a Bo per assurdo riescono a guidare ancora peggio, deve esser nei geni della gente delle grandi città