mercoledì 22 luglio 2009

A piedi nudi nell’Urbe

Quest’anno qui in citta’ vanno di moda i piedi. Piedi, piedi, piedi e ancora piedi, dappertutto; e non intendo piedi coperti da leggeri sandali o minuscole infradito, no: intendo piedi senza scarpe, piedi nudi e zozzi di fuori: piedi tenuti indolentemente poggiati sul cruscotto, piedi messi sul seggiolino di fronte nell’autobus, piedi che penzolano dai muretti, che spuntano dai finestrini delle macchine..e’ come se nell’urbe fosse caduto un tabu’ e adesso tutti possiamo mettere le fettone da fuori: la societa’ e’ pronta per accettare la caduta dell’ultimo baluardo della buona educazione.
E non pensiate che la mostra delle fette riguardi soltanto giovinastri incolti e future veline: proprio ieri, alla fermata dell’autobus, una distinta sessantenne molto ben curata e truccata si e’ seduta sulla panchina, ha poggiato l’elegante borsa e si e’ tolta i deliziosi sandali gioiello che aveva, lasciando i rispettabili piedini a prendere aria.

Ora sara’ che sto diventando piu’ sensibile alle mode o che il madonnachecaldo mi ha pigliato in testa pure a me ma e’ da stamattina che ho un’irrefrenabile voglia di togliermi le scarpe e lasciare le punzesche fettine nude e libere di ballonzolare sotto la scrivania...

20 commenti:

Tarkan ha detto...

Ho notato anch'io questa nuova "moda" poco igienica.
Che poi non c'è nulla di innovativo e originale in tutto ciò: già nella preistoria i Flinstone davano il cattivo esempio...

Daniela ha detto...

Io i piedi li lavo ogni sera, prima di andare a letto e la mattina faccio una doccia veloce... ed amo tantissimo camminare scalza per casa! Sono anche una di quelle che in macchina (se non guido, naturalmente) si toglie le scarpe! Mea culpa! Però non puzzo, lo giuro!!

Tarkan ha detto...

Daniela, anch'io amo andare in giro scalzo per casa (anche in pieno inverno) e passi anche starsene a piedi nudi nella propria auto che tanto non fai male a nessuno. Quello che mi disgusta è la gente che si toglie le scarpe in pullman o al lavoro o nei luoghi pubblici in generale, quella è una cosa davvero disgustosa!

Daniela ha detto...

Non ti dò torto! Certi piedi sono davvero delle appendici informi e poco curate!

Bruno ha detto...

dai che magari un giorno andranno tutte in giro con le poppe al vento..... mi trasferisco a romaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..!!!!!!!

Alessandro Arcuri ha detto...

Eh... così magari incontri Marta Marzotto in versione nature!

No,

grazie...

Punzy ha detto...

Ale, concordo

no, grazie

the muffin woman pat ha detto...

io sto sempre scalza in ufficio.
mi levo le scarpe in macchina.
quasi sempre.
ma da un tenero 37 non puoi che aspettarti questo:)))
in autobus no però.
ma solo perchè non lo prendo :)))

Tarkan ha detto...

Ma è una questione di stile!
Ve l'immaginate la regina Elisabetta che se ne sta coi piedi fuori dal finestrino della limousine? O il Papa sulla papamobile?
P.S.Marta Marzotto con le poppe al vento? Vado a vomitare

il monticiano ha detto...

C'è gente che le scarpe non dovrebbero mai togliersele dai piedi, nè d'estate nè d'inverno.
Neppure a casa propria onde evitare pericolose pandemie per l'intera città.

Punzy ha detto...

Aldo, hai ragione.
Io sono una di quelle persone :)

siam tutti d'accordo che star senza scarpe è bellissimo e che dà un senso di libertà eccetra ma nessuno vorrebbe sedersi sul seggiolino dell'autobus dove qualcun altro ha messo le fettone, giusto?

Gambero ha detto...

No, no e poi no.
Io sono pure anti-infradito, spec. per i maschi over-28.

luly ha detto...

D'accordissimo con te! Le fettone rimangano pure al loro posto!
Ciao Punzy:)

La Mente Persa ha detto...

Punzy, diventano sempre più educati in città...
Sul treno l'anno scorso ho pure beccato una che si faceva la manicure ai piedi!

flaggello ha detto...

piedi nudi, petto da fuori, birra peroni, e rutto libero.... facciamolo diventare proposta dilegge

Bastian Cuntrari ha detto...

Ma sai che mi dài da pensare?
Allora, a studio (ci sono solo io!) l'estate mi sfilo le infradito, e ora infatti ti sto rispondendo con le fettine (un misero 36) al vento. In macchina, se guidasse mio marito (quasi mai), andasse piano (mai!) e passassimo d'estate in una strada semideserta, sì, metterei volentieri i piedi nudi sul cruscotto o fuori dal finestrino. Ad essere sincera, censurerei giusto il comportamento di chi poggia i piedi sul seggiolino di fronte sull'autobus: quanto agli altri (compresa l'elegante signora con i sandali gioiello), be', non mi scandalizzano... Stò a diventa' 'na buzzurrona, vero?

Punzy ha detto...

Bastian
se non fossi da sola in studio NON tireresti fuori le fettone
e nel traffico NON tiri fuori le fettone..

ventopiumoso ha detto...

piedi scalzi a roma??
oh beh come in qualsiasi altra città...
però ricordo che da bambino e da ragazzino la località di mare in calabria (stupenda e bistrattata regione, peraltro) di fronte alla sicilia: noi si andava scalzi dalla spiaggia al baretto sulla strada, attraversando sabbia con rifiuti di ogni genere (aghi, vetri, catorci, sacchetti, schifezze), quindi asfalto con rifiuti di ogni genere, quindi il pavimento del bar con rifiuti di ogni genere.
e sono ancora vivo!
cioè..

Pietro ha detto...

Mah, i vostri mi sembrano ragionamenti fatti coi piedi

amatamari© ha detto...

Le fette esibite hanno un grosso potere catartico, nevvero?
:-)