domenica 8 novembre 2009

Lista dell'odio special training course




Io ODIO i corsi di formazione a cui la mia azienda mi iscrive per forza e poi mi fa frequentare; durante gli ultimi 12 mesi il mio curriculum si è arricchito di dozzine di questi corsi stupidi e senza senso dai nomi ridicoli che manco mi ricordo, anzi no qualcuno me ne viene in mente, play your team ma che cazzo mi significa? oppure business communication, idem, tanto sono tutti uguali, decine di slide e un consulente pagato profumatamente per dirti che devi cercare di comunicare con i tuoi colleghi ed il tuo capo ma guarda un pò, non viene mai in mente a nessuno che se non comunico con i miei colleghi e con il mio capo è perchè semplicemente non voglio, non è contemplato che tu al lavoro non comunichi questa cazzo di idea di azienda-famiglia fatta di parenti serpenti io se erano miei parenti per davvero facevo la causa di disconoscimento e poi il tipo pagato profumatamente ti chiede perchè non comunichi con i tuoi colleghi e io rispondo sempre questa cosa: perchè li odio ma non va bene, non è contemplato, tu ti devi integrare ah si? e perchè? nel mio contratto non c'era scritta questa cosa dell'integrazione, sono certa che si parlasse dell'erogazione di una prestazione professionale e relativo compenso ma no, era il sottotesto, il non scritto, il VALORE AGGIUNTO se io mi integro e comunico con i miei colleghi dò un valore aggiunto al mio lavoro, non capisco in che modo visto che se parlo mi distraggo e lavoro di meno e comunque, signori, io non aggiungo proprio niente che non sia pagato, quindi figuriamoci se mi prendo la briga di colloquiare gratis con qualche collega mamma ansiogena con tre argomenti di conversazione tre: figli, preoccupazioni per i figli, niente sesso con il marito mai nemmeno il sabato sera, sai che spasso ma play your team!! ma ci credono davvero non sanno come buttare i soldi? no perchè un'idea di come investire il denaro per la formazione io l'avrei, per esempio potrei fare un bel corso di inglese no? ma no perchè costa troppo, più del consulente di play your team? ma davvero? però si dà il caso che tutte le slide del corso di formazione siano sempre in inglese, magari ci son scritte tutte parolacce e io non le capisco, pensa un pò e poi perchè piove sempre quando devo fare i corsi eh? io ODIO LA PIOGGIA durante i corsi di formazione che mi devo svegliare presto per prendere l'autobus ed arrivare nel luogo ameno ove si terrà perchè intendiamoci, una sala conferenze costa, per cui viene affittato qualche capannone industriale o simili in luoghi tipo le colonne d'ercole dove ci passa si e no una corriera al giorno e tu ti alzi alle sei del mattino per fare play your team, arrivi tutta bagnata fracica e play your team! l'azienda offre la colazione, cornetto e caffè brutta ingrata che ti lamenti sempre, devi imparare a ringraziare per ciò che mamma azienda ti fa fare, credi che a tutti quanti diamo questa fantastica opportunità di annoiarsi a morte un'intera giornata? no signori, non a tutti, solo a me, sono la prediletta, porcaccio giuda infame ringrazio tutti per la cortese attenzione, se un giorno quest'azienda deciderà di chiudere i battenti e buttarmi al secchio come un'escremento putrido io troverò il mio posto nel mondo perchè, signori e signore, io ho fatto il corso play your team

aaaaaahhhh

mi sono sfogata

18 commenti:

Arcureo ha detto...

Tu dovresti leggere Dilbert! Del sempremitico Scott Adams.
Scommetto che di personaggi come il tipico "Pointy-haired Boss ne riconosceresti a bizzeffe, al lavoro.

Ti presterei i suoi libri, ma ce li ho tutti in inglese...

Pape Satan Aleppe ha detto...

Io li amavo i corsi di formazione (nelle rarissime volte che mi ci mandavano): rarissime pause alla tristissima monotonia lavorativa.

Favoloso ha detto...

Uuuh appoggio il consiglio di Arcureo.. Dilbert è semplicemente fantastico... una parabola fumettistico-aziendale... Punzy leggilo leggilo leggilo :-)

tino bombarda ha detto...

play your team mi ricorda il soldato psichiatra del texas del pezzo di prefe su scaricabile...

Anonimo ha detto...

al ritorno delle meritate ferie,cioe il 20 settembre arrivo in ufficio e mi trovo una comunicazione: la signoria vostra è pregata di presentarsi il 10 ottobre nell'aula 105 per l'inizio del corso di inglese applicato(dove non lo so)dopo 38 anni si ricordano di me mi fanno fare un corso che mi aiutera nella mia carriera.il primo ottobre io andavo in pensione.IL GRANDE ORSO

Anonimo ha detto...

Ogni anno anche a me fanno fare corsi di formazione di 3 o 4 ore.
Me li organizzano sempre in giornate in cui non lavoro, all'ora di pranzo e mi offrono te` e biscottini.
Senza pranzo, senza caffe`, col mal di testa per capire l'inglese di questi consulenti che parlano come trottole, cosi` va a finire sempre che mi abbiocco. Ultimamente un collega mi ha dato una spintonata per svegliarmi, perche` russavo!
Che palle! Poi sono quasi sempre le stesse cose, perche` "ti devono aggiornare". Bah!
Comunque, almeno mi pagano quelle ore di sonno.
Roberta da Sydney

Pino Amoruso ha detto...

Grande Punzy!!! Mi hai fatto un pò riprendere; tutte le aziende sono le stesse...Ergo non sono solo io lo sfigato di lavorare in un azienda in cui la sincerità non è mai entrata.
Cmq scherzo... oggi i problemi sono altri (pensa chi sta perdendo il lavoro... sono tanti)
Buona serata :)

flaggello ha detto...

fammi capire ti fanno fare un corso nel quale ti dicono di parlare di più con i colleghi di lavoro? e il tizio che te lo dice becca un sacco di soldi? allora abbiamo ragione noi napoletani che durante l'orario di lavoro con i colleghi ci andiamo a prendere il caffè o andiamo tutti a fare la spesa, non siamo sfaticati o pelandroni ma play we time!!!
p.s. e mo chi glielo dice a Brunetta

Punzy ha detto...

Dunque: grazie mille per il consiglio letterario, lo annoto e vi farò sapere

Grande orso: tipico. Pure a me lo faranno, vedrai, buon sangue sfigato non mente

rgazzi, so che c'è grossa crisi e io non dovrei lamentarmi perchè ho un lavoro e non sono questi i problemi; sono senz'altro queste le cose su cui si può ridere un pò

il Russo ha detto...

I N G R A T A ! ! ! !
Ogni altra parola è superflua, la tua azienda ti forma e ti informa e tu reagisci così? Qua è il caso di tornare a parlare dei celti...

la Volpe ha detto...

qui in Norvegia i corsi di formazione non li ho ancora beccati, in compenso sono MALATI di meeting

meeting sulla cena di Natale del dipartimento, meeting sui progressi di questo o quel gruppo, meeting su meeting su meeting

ovviamente si sentono sempre le stesse cose e la noia regna sovrana

il monticiano ha detto...

Io avrei un consiglio da darti. Quando devi partecipare a questi corsi di formazione portati uno di quei registratori microscopici con tanto di minuscolo auricolare. Ti siedi, premi play e ti senti gli ultimi festival della canzone napoletana vincitori e premiazione inclusa. Tifai una cultura.

La Mente Persa ha detto...

Come sei formata Punzy ^^
Chissà cosa ne pensa Luttazzi...

Punzy ha detto...

Gio!!!! bentornata!!

the muffin woman pat ha detto...

digli di fare un corso per insegnare a i colleghi a non rompere i maroni:_)))

Wilma ha detto...

Da anni l'azienda per cui lavoro paga una ricca inglese, anziana e con il caschetto biondo alla Raffaella Carrà, con tanto di interpreti incorporati, perchè ci aiuti a "fare gruppo"...Lei ci si mette d'impegno e non è per non ubbidire ma come si fa a non capire che un gruppo nasce in maniera naturale e che presenta tutte le dinamiche insite in tale organizzazione???!

mich ha detto...

punzy, la tua azienda non ti ha mai spedita a fare un corso di team building che prevedesse passeggiata sui carboni ardenti?
principiante

scrittiapocrifi ha detto...

Avevo già dedicato più di un post ad un argomento simile http://scrittiapocrifi.wordpress.com/tag/manager/... Maneggio da un po' la letteratura manageriale inglese e americana e posso assicurarti che questi corsi sono tutte fregnacce prive di ogni fondamento scientifico e culturale. E' gente che si alza la mattina e si improvvisa guru delle organizzazioni.