lunedì 17 dicembre 2007

ANNUNCIO RITARDO

“Annuncio ritardo. Si avvisano I signori viaggiatori in attesa al binario 25, che l’eurostar XXX per napoli centrale, in ritardo di 15 minuti, arrivera’ con un ulteriore ritardo di 20 minuti a causa di un guasto tecnico sulla linea. Ci scusiamo per il disagio”

Traduzione della Punzy:
“Annuncio ritardo. Per i circa 80 polli che stanno aspettando come i broccoli lessi il treno al binario 25, il treno non arrivera’ in tempo, ritarda di altri 20 minuti oltre a quelli annunciati. Avremmo potuto comunicarvi il ritardo per intero anche prima, perche’ lo sappiamo da tempo che il treno e’ fermo per un’avaria ma trattare l’utente con rispetto non fa parte della nostra politica. Inoltre, noi siamo un’azienda che pensa positivo: se un treno si guasta, noi annunciamo che ritardera’ di soli 15 minuti..hai visto mai che per miracolo riparte da solo?
Inoltre, se vi avessimo annunciato il ritardo per intero mezz’ora fa, avreste avuto tutto il tempo di venire all’ufficio reclami a protestare, invece vi abbiamo fatto stare un quarto d’ora al freddo e al gelo, con la tramontana che vi trafiggeva il cervello e adesso le forze vi hanno abbandonato. Avete giusto il fiato per salire sul nostro porco treno. A proposito, non l’abbiamo pulito. Ma tanto, dopo che lo state aspettando da 35 minuti non starete a sindacare sullo stato dei vagoni. Ci scusiamo per il disagio ma in realta’ non ce ne frega niente, e’ solo un pro forma. Se ci dispiacesse davvero, faremmo funzionare le cose.”

Pensate che abbia esagerato? Beh, chiedetelo ai 450 passeggeri dell’eurostar Lecce-Roma bloccato per quasi dodici ore in provincia di Caserta per un’avaria, in aperta campagna, con l’impianto di riscaldamento fuori uso e temperature esterne di qualche grado sotto zero

1 commento:

La Regina ha detto...

E quei poveracci si sono fatti quasi un giorno di "viaggio" per percorrere circa 500 km!
Sono rimasti senza cibo, senza riscaldamenti, senza coperte... e le Ferrovie cosa annunciano di aver aperto un'indagine al loro interno per accertare l'accaduto!
Care Ferrovie, anzi caro Stato, perchè non apri un indagine per dare una pedata nel sedere ai vertici delle Ferrovie??
C'è solo un termine per definire la situazione: SCANDALOSA!