martedì 4 dicembre 2007

NATALE CON I TUOI

E’ iniziata.
La follia natalizia, intendo.
Il traffico e’ quadruplicato, sciami di persone ronzano tra i negozi senza sosta e senza meta,musichette stupide e campanellini risuonano nell’aire urbana.
Il natale lo detesto abbastanza,anche se non quanto san Valentino. Ferragosto, invece, mi irrita.
Comunque.
La cosa che odio di piu’ del Natale sono quelle lucine colorate del cazzo, che si spengono e si accendono continuamente, ad intermittenza, oppure che sparano un’innaturale luce giallo-dorata sui marciapiedi grigi e le macchine in seconda fila.
Sabato pomeriggio il mio quartiere ne era gia pieno: le strade,i negozi, i balconi e le finestre delle case. Il giorno prima non c’era nulla ed il giorno dopo erano tutte sistemate in bella mostra, come se l’Urbe venerdi notte non avesse chiuso occhio per sistemare per bene le psicopatiche luminarie.
Quest’anno poi, devo dire che i miei vicini e dirimpettai hanno veramente superato se’ stessi:il putrido cortile condominiale e’ praticamente illuminato giorno e notte ad intermittenza rossa, verde e blu, con le lucine che si riflettono nelle pozzanghere dandomi l’impressione di vivere in un gigantesco caleidoscopio che ha esagerato con l’LSD. Si sta tra l’altro diffondendo la moda di costruire forme e figure con le luminarie, per cui quest’anno si fa a gara di fantasia: babbi natale, slitte con renne, sacchi pieni di doni..il premio, pero’ lo ha vinto un tizio del settimo piano, che ha costruito un albero di natale fatto tutto di lampadine colorate blu e decorato con eteri fili di lampadine verdi.
Da ricovero.
Tra l’altro non riesco a capire come abbia fatto ad appenderlo alla finestra, visto che non ha il balcone…forse si e’ calato dal tetto, chissa’…
Gli altri vicini, che probabilmente non sanno costruire nulla con le lampadine ma volevano partecipare lo stesso alla gara della finestra piu’ psichedelica dell’anno, hanno accozzato alla rinfusa tutte le lucette che avevano, in un tripudio di colori che si accendono e si spengono.
A me le lucette ad intermittenza mi fanno uscire pazza.
Dopo un po’ che le guardo, inizio a sentire delle vocine nel cervello che mi ordinano di dare fuoco a tutto…

4 commenti:

the muffin woman pat ha detto...

quanto ti capisco....:D
nel mio palazzo fanno a a gara a chi le mette prima. il prossimo anno cominceranno ad agosto..

Punzy ha detto...

ma e' tua la vocina che mi dice di bruciare tuto?

Il perfido ha detto...

A me piacciono le lucine di natale. Ma non si devono azzardare ad essere intermittenti!!!
Posso solo sopportare una lenta variazione di intesità.
Ecco.

La Regina ha detto...

A me piacciono il Natale, le lucine, le stupide musichette, i campanellini...
Divina Punzy la prossima volta che ci vediamo indosserò un bel filo di luci ad intermittenza, tanto per il gusto di darti fastidio, canterò a squarciagola qualche canzoncina natalizia e verrò accompagnata da Babbo Natale che ti prenderà a pedate nel sedere perchè non apprezzi le atmosfere consumistiche delle festività!