venerdì 16 gennaio 2009

MIsteri domestici

Le borse di noi signorine hanno forse un triplo fondo?
Perche’ quando ci cerchi qualcosa non ce lo trovi mai?
E, soprattutto, perche’ sul fondo ci sono fastidiose briciole come di crakers frantumato pure se non hai mai mangiato un craker in vita tua e tanto meno l’hai mai messo nella borsa?
Forse il fondo delle borse e’ collegato, in realta’, ad una settima dimensione o roba del genere, per cui tu ci metti le sigarette, quelle scivolano nel triplo fondo e vanno a finire nella settima dimensione parallela dove un’altra punzy sta rovistando nella borsa per cercare il rossetto e invece trova le sigarette che non ritrovava piu’ dal giorno prima infatti se l’e’ ricomprate.
Magari, la punzy della settima dimensione mangia crakers
Le chiedo cortesemente, se mi legge, di rimandarmi indietro il gloss ai frutti di bosco, non posso vivere senza
grazie

30 commenti:

Alessandro Arcuri ha detto...

Secondo me c'è un equivalente borsettistico della prima legge della termodinamica, o legge della conservazione dell'energia, secondo la quale il contenuto totale delle tue borsette, nelle varie dimensioni, è costante. Quindi se a te manca il gloss probabilmente hai qualcosa di una Punzy di un'altra dimensione, e lei ha il tuo articolo.
Il problema è mettersi in contatto...

bradipa ribelle ha detto...

in effetti anche io mi sono sempre chiesta come mai tutte le mie borse, indistintamente, siano sempre piene di briciole di crackers che non ho mai mangiato...

Punzy ha detto...

Lo sapevo, lo sapevo che c'era un fondamento scientifico della mia teoria!!
LO SAPEVO

Bastian Cuntrari ha detto...

Cazzo, Punzy! Ecco dov'erano andati a finire i miei crackers!!!
Ma allora è tuo il gloss gelatinoso rosa-sangue-annacquato ai frutti di bosco che ho trovato nella mia borsa...
Te lo mando per e-mail...

XPX ha detto...

Sai perché hanno un triplo fondo: perché le cambiate ogni giorno e nella fretta non "travasate" tutto da una all'altra.
Succede senpre a mia moglie ...

Ciarcip ha detto...

amica mia tu non hai idea cosa puo' succedere alle borse delle donne quando da signorine passano a signore-mamme,......

articolo21 ha detto...

Le borse delle donne. Un mondo sconosciuto.

artemisio ha detto...

Ben vengano le borse con triplo fondo. Molto meglio di quelle pochette porta spiccioli in cui tentate goffamente di infilare portafogli in granito delle dimensioni della prostata di mio nonno. Dovreste fare il contrario. Ma lo stile ha un prezzo, gli uomini non lo capiranno mai.

Le Favà ha detto...

Commento solo perchè mi ha fatto ridere, perchè sinceramente sulla questione "borse" non sono per niente bravo.

Nella borsa della mia ragazza trovo sempre di tutto, io direi solo che se mcgyver fosse stata donna, avrebbe inventato molte più cose. Di sicuro. :P

Bruno ha detto...

bisogna stare all'occhio....se per disgrazia ti affacci (io UOMO per esempio), per qualsiasi motivo, alla bocca di una borsa di voi signorine c'è il rischio di essere inglobati e poi chi ti trova piu'..... per fortuna ci sono delle briciole di crakers per qualche giorno...!!!

Andrew ha detto...

i misteri delle borse! :D
buon weekend!

loffa ha detto...

a me scompaiono vagoni di pacchetti di fazzoletti......nell'altra dimensione avrà un negozio per rivenderli.......

Punzy ha detto...

un evento mondiale..diamo il benvenuto a Loffa
Bastian il gloss non mi è arrivato!!

PER BRadipa: ti giuro, questa cosa delle briciole mi manda ai pazzi..

il Russo ha detto...

Io mi chiedo come mai invece ogni volta che metto i pantaloni in lavatrice dopo aver controllato che nulla vi fosse in tasca, ogni volta che li tiro poi fuori trovo pezzettini infinitesimali di carta triturati dalla centrifuga nelle tasche stesse....

Pietro ha detto...

sarebbe il corrispettivo del batuffolo di materia incerta che si trova nell'ombelico dell'uomo?

Blogger ha detto...

Io ho paura di metterci mano in quel mondo a me, fortunatamente, sconosciuto.
Punzy, ti ho premiata, già che c'ero.
Blogger

the muffin woman pat ha detto...

io penso sempre che se dovessero rubarmi la borsa mi vergognerei come un cane. cioè la volta che l'ho lasciata appesa alla bicicletta ho pensato. cazzo ora che figura ci faccio che c'è un macello di roba. infatti l'ho ritrovata in mezzo alla strada:)

e quando infili la mano dentro e il tuo burrocacao che ha perso il tappo ti fa impiastricciare tutte le mani-_-

Blogger ha detto...

Anche io rompo le catene, quando vuoi puoi citarmi e citare il premio (non mio ma di favoloso25), nessun obbligo, a me piaci comunque.
Blogger

PS: Sono dolce quanto Joseph, non trovi?

Punzy ha detto...

Per il Russo: sono i fazzolettini che si perde loffa

Pietro..tu hai materia incerta nell'ombelico?

Blogger, grazie per il premio, lunedi veddo di accroccare due parole di ringraziamento

il monticiano ha detto...

Intromettermi in questo tuo post sarebbe come volersi suicidare quindi evito di farlo.
C'è però una domanda (al solito! io se non la smetto con queste domande succederà che qualcuno mi darà qualche risposta non proprio elegante) che voglio farti: hai provato a presentare qualcuna delle tue sceneggiature per film-commedia all'italiana presso qualche produttore o regista? Dimmi di sì, ti prego. Se invece l'hai fatto e ti hanno risposto che non gli interessavano vorrei sapere nome e cognome perchè vado lì e lo "suicido".

Tarkan ha detto...

Ciao, il tuo blog è divertentissimo! Complimenti, ti metto tra i miei preferiti!!!
Ah ad averti conosciuta prima... mi sono perso mesi e mesi di risate represse!!!

Gap ha detto...

A proposito del precedente post ho la soluzione per tutti i tuoi problemi: un paio d'amici di Torbella, prendono poco, lo fanno principalmente per tenersi in forma.

Sulle vostre borse non dico nulla, puoi chiedere a Luz quello che penso, se non ci sono bambini nelle vicinanze.

GamberoDem ha detto...

Beh, mi ricordo l'astuccio del liceo: mine, cartuccie, graffette, foglietti, ... che almeno per il merendero li trovavo sempre due euri per la pizza

Punzy ha detto...

Buongiorno a tutti!!
anche questa situazione, vedo, genera ricordi pratici in tutti voi. E' EVIDENTE che la mia teoria è esatta esattissima, devo solo trovare il modo di provarla scientificamente

ORa: aldo, si ci ho provato e no, pare non interessi a nessuno, sia grandi editori che la cosidetta "stampa alternativa"
meno male che c'e' la rete..

un benvenuto a Tarkan

Gap prima o poi troveremo il modo di scambiarci pareri di persona!!

"Arturo" ha detto...

Vi portereste tutta la casa nella borsa, d'altra parte capita che noi maschi spesso diciamo: Hai mica...e voi Fammi guardare....Si si ce l'ho.

Continuate così e magari potreste fare una corso di perfezionamento da Eta Beta.

Peppe ha detto...

Ciao, scusami per l'assenza ma ho seri problemi a casa. A presto.

pierprandi ha detto...

Se mai avrai contatti con l'altra dimensione, chiedi se anche dall'altra parte c'è il nano... Se la risposta è negativa mi prenoto per un viaggetto nella tua borsa e me ne vado in quel paradiso...Magari trovo il tuo gloss e te lo rimando indietro..A presto

La Mente Persa ha detto...

Ciao Punzy,
pure io ho un problema con le altre dimensioni. L'autobus 20 sparisce alla fine della via Collegio di Spagna, prima di poter caricare a bordo la sottoscritta.
Sono convinta, finisce in un'altra dimensione mentre io me ne sto 30 min. sotto la pioggia, in attesa, a imprecare tutti i santi.
gio

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

good start