giovedì 16 ottobre 2008

Il codice della giungla

Dunque, su questo blog siamo tutti grandini, no?
Quindi abbiamo tutti la patente. O comunque guidiamo, per cui il codice della strada lo conosciamo.
Bene, se venite nell’urbe, dimenticatelo.
Le comuni regole del codice della strada qui sono state reinterpretate, non riscritte ma rigidamente osservate. L’ingombrante e vetusto codice, pieno zeppo di articoli e cavilli inutili e’ stato cosi’ sintetizzato:

Art 1: quando sei alla guida tenta sempre, ostinatamente,di penetrare la materia.

Art 2: se non riesci ad attraversarlo, saltaci sopra

Art 3: non mettere le frecce: gli altri potrebbero indovinare la direzione che vuoi prendere e questo costituirebbe una violazione della tua privacy

Art 4: rispetta i semafori solo se chi passa dall’altra parte e’ grosso quanto te; in caso contrario parti e schiaccia

Art 5: suona il clacson ogni qual volta ti irriti: e’ giusto che il mondo sappia che ti girano i coglioni

Art. 6: la segnalatica orizzontale e’ roba per froci e femminucce spaventate. L’unico segnale che devi riconoscere e’ il muro di cemento sul quale andrai a sbattere.

Art 7: dicesi parcheggio quando la tua macchina e’ ferma. Se accostata al marciapiede non importa: parcheggio e’ se macchina non si muove

Augh

24 commenti:

Squilibrato ha detto...

Ahahahahahaha!!! Buono a sapersi! Se capito in capitale osserverò quanto descritto in questo tuo post. Preferirò però i mezzi pubblici.

Pino Amoruso ha detto...

Grande Punzy. Sei simpaticissima.
Buona giornata

Prefe ha detto...

l'articolo 3 è decisamente il mio preferito.

Comunque io ricordo di quando venni a roma, e non potevo credere a come guidavano in città...
Poi il mio amico che mi ospitava un giorno disse a sua madre : "ma' ma sai che roba? Al nord guidano tutti precisi precisi, pensa che se c'è un semaforo quelli che devono girare a sinistra si mettono sulla fila di sinistra centinaia di metri prima, in coda.
So' tutti scemi"

XpicioX ha detto...

Sei mitica Punzy.
Certo che a Roma deve essere proprio un bel casino.

Bruno ha detto...

quanto sei bella roma....quando è sera............na na na na naaaa...nananaaaa nanaaaaaaaaa...
grande......

Punzy ha detto...

Do' un benvenuto a squilibrato, ci mancava un altro disagiato mentale su questo blog :)

per prefe: allora io dovrei guidare al nord,sono perfetta

per gli altri: grazie, felice di piacervi

Alessandro Arcuri ha detto...

Sai una cosa che ho notato a Roma ma non in altre grandi città? Quando un semaforo rosso sta per diventare verde, a Roma le macchine in pole position cominciano un malcelato movimentino in avanti, con l'ara di chi fa finta di niente ma in realtà è là che freme.
A quel punto non può non sgorgarmi una frase (espressa con voce di Alberto Sordi, che rende meglio) del tipo "Ma ndò cori! Ma ndò voi annà?!"
Avrei visto più i milanesi che "no i gà minga tempo da perdere ai semafori" comportarsi così...
Ma del resto il mondo è bello perché è avariato.

Blogger ha detto...

Punzy
sono stato al Fate Bene Fratelli dopo un viaggio Milano Roma, diretto.
I romani erano più nervosi e cattivi di me al volante.
Confermo.
Dario
ITALY ITALIA

Bel post, mi piace il tuo stile.
Poi Roma... io amo quella città.

Rouge ha detto...

Se ti consola a Torino funziona allo stesso modo. Sarà che è stata pure lei capitale.
Un saluto.

Punzy ha detto...

x Rouge: non ci avevo mai pensato

Per Ale: e' vero! verissimo!!

Ciarcip ha detto...

A proposito dell'art 7

Questa mattina ho accompagnato la mia bimba a scuola erano le 8.15, ho parcheggiato la mia macchina sono scesa mi sono fermata 10 minuti per parlare con la maesta sono uscita che erano le 8.25 e in quel preciso istante l'intera popolazione scolastica della scuola stava arrivando.
E' arrivata una mamma con una utilitaria blu
ha parcheggiato IN MEZZO al cortile
Ha aperto lo sportello e ha fatto scendere due pargole munite di treccine di ordinanza
le ha accompagnate dentro
Lasciando la macchina IN MEZZO al cortile e con LO SPORTELLO APERTO!!!!!!!!!

Tu mia cara punzy puoi immaginare cosa e' successo??????
Sono riuscita ad uscire dal pargheggio della scuola alle 8.40

Punzy ha detto...

Ciarcip, buona Punzy non mente :)

Bruno ha detto...

eheheh...la pole position al semaforo è ovunque........ anzi, se per disgrazia ritardi un nanosecondo perchè ti sei accorto che è diventato buio e guardi l'ora e sfiga vuole che nel momento in cui l'occhio si sposta dalla palla rossa al quadrante dell'orologio....tac scatta il verde.......ehehehe...li ti prendi una valanga di clacson + insulti del tipo "bugia panada", "disciulti ambranà".....
comunque il massimo l'ho visto in Cina.....sopra al semaforo c'è il conto alla rovescia sia per il verde sia per il rosso.......
macello totale........per fortuna non guidavo...........

Pellescura ha detto...

Il semaforo col conto alla rovescia si comincia a vedere anche da queste parti (provincia di TV)

Punzy ha detto...

No madonna non ci voglio pensare se lo mettono nell'Urbe lo scamazzamento delle prime file da parte del resto delle auto nelle file successive e' assicurato..

il Russo ha detto...

Guarda, sono stato in auto in quasi tutte le grandi città del nord a partire da Torino fino ad arrivare a Trieste passando per Genova e Milano, ma quello che ho provato a Roma e Napoli è inenarrabile...

ladyoscar ha detto...

la nostra amata capitale peggiora di giorno in giorno. guai a distrarsi al semaforo. Per non dire della lotta livello giungla che si fa sul raccordo!
bel blog ci tornerò volentieri.
ciao
ladyoscar

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Scusami punzy, ma quando smetterò di ridere passo a commentare..

Alessandro Arcuri ha detto...

Il conto alla rovescia semaforico c'è da mo' qui a Padova... ma solo in pochi esclusivissimi semafori (che saranno sicuramente orgoglioni di avercelo).
Il criterio con cui hanno deciso quali si e quali no mi sfugge completamente, però.
Da notare è poi come certe volte, a pochi secondi dallo "zero" il countdown sparisca... forse per evitare l'effetto "partenza a maranello" che paventava la Punzy.

Anonimo ha detto...

dai devo dire che anche a padova di caos ce n'è (non trovi prefe?). mi pare peggio di reggio calabria, che l'ho girata abbastanza a lungo.. semafori con count down ne avevo visti anche a padova, all'allucinante incrocio della stanga. siccome era utile, l'hanno tolto. grende punzy! saluti a tutti

ventopiumoso ha detto...

dai devo dire che anche a padova di caos ce n'è (non trovi prefe?). mi pare peggio di reggio calabria, che l'ho girata abbastanza a lungo.. semafori con count down ne avevo visti anche a padova, all'allucinante incrocio della stanga. siccome era utile, l'hanno tolto. grande punzy! saluti a tutti. ah, e qui però ci sono sempre le mamme cotonate che portano i bimbi a scuola in centro in suv. porcaccia...

Anonimo ha detto...

pronto chi parla di semafori?forse sono quelle luci agli incroci? se si allora li abbiamo anche noi a Napoli solo che da noi c'è una variante,il verde significa vai e scamazza tutti il giallo c'è ancora tempo,il rosso è un consiglio di passare lo stesso ma un pò più piano nel caso che dall'altra parte arriva uno che ha il verde.anche da noi scandiscono i secondi solo che non è il count down,ma i secondi di distacco dalla macchina che ti precede.IL GRANDE ORSO

@enio ha detto...

un mese fa sono stato a Cernusco sul Naviglio, senza accorgermi, alle 15, ho imboccato una zona a TFL e oggi a casa, esattamente 28 giorni dopo sto leggendo la multa che mi hanno recapitato : 85:75 Euro, da non credersi un autentico furto perpetrato ai miei danni da una Telecamera messa lì dal comune.Se passi da queste parti riesci anche ad averne una decina di multe in un giorno e non rispetti il codice della strada. E' già ma quì siamo al nord !

BC. Bruno Carioli ha detto...

Grazie mille per l'aggiornamento, devo giusto fare un salto nella capitale.